Sabato 4 Febbraio 2023

Riccardi interrogato oggi a Pescara: "Spiegata mia posizione. Ottenuto la caducazione dell'obbligo di dimora"

0 0

“Oggi è per me una bella giornata. Ritorno in pieno servizio a lavorare per il bene della nostra Città”.

“Oggi è per me una bella giornata. Mantengo ferma la promessa di osservare il garbo delle parole e non commentare la dolorosa vicenda che mi ha coinvolto in forme per me inaspettate. Desidero semplicemente rallegrarmi di aver avuto la possibilità, questa mattina, di spiegare la mia posizione e di aver ottenuto, credo anche in ragione di questo, la caducazione ( perdita di efficacia degli atti giuridici per la scadenza di termini prefissati dalla legge, ndr) dell’obbligo di dimora”.

“Ritorno in pieno servizio a lavorare per il bene della nostra Città”.

Nota del Sindaco di Manfredonia Angelo Riccardi

Nell’ambito dell’inchiesta sulle presunte agevolazioni per gli esami all’Università di Pescara, oggi si sono svolti gli interrogatori di garanzia per gli indagati (Panzone, Riccardi e D’Alba) da parte del gip del Tribunale di Pescara, Luca De Ninis. Il prof. Luigi Panzone, 57 anni, docente di tecnica bancaria e professionale all’Universita’ d’Annunzio di Pescara, si trova ai domiciliari dal 5 marzo scorso, mentre per Riccardi (difeso dagli avvocati Giuliano Milia e Vincenzo Muscatiello) e l’imprenditore foggiano Michele D’Alba( difeso dagli avvocati Nicola Traisci e Ugo Di Silvestre), era scattata la misura cautelare dell’obbligo di dimora. Per entrambi è scattata la caducazione della misura, sostituita con  il divieto di dimora a Pescara.

Tra gli indagati figura anche Nicola De Marco, 59 anni, di Chieti, docente di inglese alla Facolta’ di Scienze Manageriali dell’Universita’ G. d’Annunzio di Pescara- Chieti. Il suo interrogatorio è stato differito.

Gli indagati devono rispondere, a vario titolo, di corruzione, falso ideologico e peculato.

Articolo presente in:
News

Commenti

  • Caro Sindaco (noderazione, ndr),certo alla fine del tuo mandato ti faremo una statua con la faccia di bronzo,e’ vergognoso e ridicolo ti stai arrampicando agli specchi.Ma falla finita,non ti prendere più in giro e non prendere più in giro i cittadini.
    Questa volta e’ impossibile che ti potranno salvare a “Bordo Campo”
    Vai a casa almeno non perdere quel po’ di dignità se te n’è rimasta

    Dignità 11/03/2014 10:28 Rispondi
  • Devo fare i complimenti al nostro sindaco….dopo che si spende 24 su 24 per risolvere i problemi della nostra città trova pure il tempo di studiare preparare gli esami e andare a Pescara per sostenere le prove scritte e orali . Una vera forza della natura niente da dire….se mi dice come riesce a fare tutto questo posso comunicarlo ai miei figli, nipoti amici che studiano tra Roma , Ferrara , Milano che si lamentano continuamente di non aver mai abbastanza tempo di studiare , de veri fannulloni sti ragazzi……prendete esempio dal vostro caro sindaco.

    ghiacciolo 11/03/2014 8:31 Rispondi
  • Come può non capirlo una persona così dotta capace di sostenere 5 esami in 15 giorni ? E chi è Mandrake?? E adesso che non può andare a Pescara come farà a prendersi la LAURA??? Forse come il nipote di Totò a Milano???

    Doniano 11/03/2014 7:34 Rispondi
  • ma nn lo hai ancora capito, ti sei bruciato vai a casa stai rovinando MANFREDONIA, ci hai ridotto alla miseria..

    gino 11/03/2014 7:19 Rispondi
  • NON TI HANNO REVOVATO NIENTE, NON PRENDERE IN GIRO LA GENTE, TI HANNO SOLO SOSTITUITO LA MISURA RESTRITTIVA, SE NON LO CAPISCI FATTELO SPIEGARE DAI TUOI AVVOCATI!!

    Angelica 10/03/2014 22:39 Rispondi
  • Il vostro titolo non è esatto, perchè non riportate ciò che è accaduto davvero?!

    La misura cautelare resta (è stata solo

    sostituita con un’altra) e il fatto

    che sia stata solo sostituita non

    alleggerisce la posizione del SINDACO Riccardi.

    Anzi, il fatto che la misura restrittiva, anche se diversa, resta (sostituita con quelle DI DIVIETO DI DIMORA A PESCARA) vuol dire che, nonostante l’interrogatorio reso, RESTANO LE ESIGENZE CAUTELARI E QUESTO NON DEPONE CERTAMENTE A FAVORE DEL SINDACO…

    NON E' CAMBIATO NULLA, anzi... 10/03/2014 21:40 Rispondi
  • BELLA FACCIA TOSTA! HA PURE L’ARDIRE DI CONSIDERARSI GIA’ GIUDICATO INNOCENTE PER POTER TORNARE “IN PIENO SERVIZIO”. E CON QUALE CREDIBILITA’ CHIEDO IO??? E’ PIU’ CHE OVVIO CHE DOPO L’INTERROGATORIO NON CI SIA PIU’ LA NECESSITA’ DELLA MISURA CAUTELARE. BENE FANNO LE FORZE POLITICHE A SFIUDUCIARLO….SPERANDO RIESCANO! SEMBRA DI VEDERE LA STORIA DI TANTI DITTATORI CHE IN GIRO PER IL MONDO SONO STATI SPODESTATI SOLO GRAZIE AD UNA RIVOLTA POPOLARE!!!!!!! CHE VERGOGNA….

    Cittadino 10/03/2014 21:10 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO