Mercoledì 1 Febbraio 2023

Sipontini 5 Stelle: "Non nominare scrutatori tra i disoccupati, altra occasione persa"

0 0

“Se questi e quelli, perché non io?” Nominare gli scrutatori fra gli inoccupati e disoccupati: (altra) occasione persa per l’Amministrazione comunale di Manfredonia

I Sipontini 5 Stelle in Movimento con rammarico constatano che i numerosi inviti pubblici alla trasparenza e alla solidarietà affinché gli scrutatori per le prossime Elezioni Europee del 25 maggio venissero scelti fra gli iscritti alle liste di inoccupati e disoccupati del Comune di Manfredonia sono stati completamente elusi e ignorati dall’Amministrazione Locale.

A nulla sono valsi i ripetuti inviti diffusi via stampa, i seguitissimi post via social network e  i comunicativi banchetti informativi in Piazza del Popolo nei giorni 12 e 24 aprile. A nulla è valso presentare la richiesta direttamente dalla voce, in pubblica agorà, di due parlamentari.

Ricordiamo che in molti comuni pugliesi si deciso di adottare il provvedimento suggerito, non lontano e non ultimo il Comune di Zapponeta. Se questi e quelli, perché Manfredonia no?

La nostra Amministrazione comunale non ha orecchi e non ha occhi che per se stessa, chiusa in una autoreferenzialità ormai giunta al limite della sopportazione per la popolazione, pervasa da un senso di saturazione per l’incapacità  a stabilire un vero contatto fra la Città che fa di tutto per andare avanti e sopravvivere e i suoi caduchi amministratori.

Non solo l’onestà ma anche la trasparenza tornerà di moda.

Comunicato Stampa Sipontini 5 Stelle in MoVimento

Articolo presente in:
News · Politica

Commenti

  • diversi infermieri, un imprenditore, un paio di idraulici, una decina di operai (non in mobilità) … si non risulta che ci siano gente che lavora fra i nominati dai partiti

    pro pero pero 06/05/2014 15:16 Rispondi
  • Purtroppo i partiti di manfredonia si sono spartiti equamente i posti da scrutatore, la cosa che mi scovolge e che si continua a fare clientelismo politico, ho letto la lista, direi “i soliti”. Peccato una bella occasione persa per dare un esempio a noi tutti, i nostri politici di destra , sinistra e centro, bravi tutti, non vi siete smentiti.

    antonella 06/05/2014 8:02 Rispondi
  • Perché ci sono persone nominate che hanno già un lavoro? Non mi risulta

    Antonio 04/05/2014 17:57 Rispondi
  • Lo chiamano sfascista, lo chiamano giullare, lo paragonano ad Hitler.
    Ma dopo quello che ho visto ieri in tv e che sto osservando oggi ha ragione su molti aspetti:
    L’Italia è morta ed è retta da veri zombies:

    Inno Italiano fischiato in mondovisione;
    Un tipo con la maglietta con un nome di un assassino di un servitore dello Stato a trattare con calciatori e altri affinché decidesse le sorti dell’incontro, il tutto trasmesso in mondo visione!!!

    Il tutto al cospetto del mondo intero e del Presidente del Consiglio e del Senato nello Stadio;

    Violenze fuori dello stadio e dentro, con lancio di fumogeni e bombe carte personale addetto alla sicurezza!!

    Povera Italia, ora comprendo perché anche l’India ci tratta a pesci in faccia!

    La colpa è della politica, ovvero della più grande massa di corrotti e incapaci del mondo!

    Cazzo, oggi dopo aver messo in sicurezza la città di Roma e tutti i tifosi, mi sarei aspettato che il Capo dello Stato o del Consiglio o chicchesia avesse disposto l’annullamento della partita di ieri e quindi dell’assegnazione della Coppa, avesse disposto qualcosa di serio.
    Niente ormai siamo una nazione retta da pagliacci!

    La repubblica dei pagliacci 04/05/2014 14:40 Rispondi
  • Quello che è successo ieri a Roma ci rappresenta molto bene nel mondo.
    La Repubblica delle Banane!. Nelle periferie italiane ancora peggio!
    Il problema non è a chi votare, ma in quale nazione andare a vivere o a chi chiedere aiuto a liberarci!

    La Repubblica delle Banane. 04/05/2014 13:58 Rispondi
  • Il dramma dell’Italia è proprio questo! C’è gente che strilla in piazza, riceve approvazione e consensi da quelli che frequentano “la piazza” e si convincono che vinceranno le elezioni! Poi ci sono quelli che “”frequentano” le periferie e vanno a convincere le casalinghe, le nonne, i nonni, i vecchietti che, quando escono di casa, arrivano al massimo all’angolo dove batte il sole. Ci sono quelli che occupano e si preoccupano di stare nei “”posti”” che contano, come i patronati, i sindacati, gli sportelli dell’anagrafe, i servizi sociali, tutti i posti importanti fino a salire su, alla Magistratura. Stàteve vujie, stèteve alla chiazze a dice p….. ai stancachiazze!

    ilproletario 04/05/2014 12:25 Rispondi
  • Ma perché pretendete che il lupo perda il suo vizio? Sapete che per decenni gli scrutatori vengono “”istruiti”” nelle sedi dei partiti su come comportarsi nella fase di spoglio. Anzi, veramente, per l’esattezza oggi c’è un solo partito! C’è gente che durante la campagna elettorale “”batte”” le periferie del paese porta a porta. E che vorreste? Che questi lo facciano poi gratis? Magari lo fanno gratis davvero perché nel frattempo hanno raggiunto la pensione, però poi pretendono che il partito mantenga le promesse da loro stessi fatte ai propri galoppini, cioè essere ripagati con il gettone dello scrutatore! E allora?? Continuate, continuate a votare gli uomini di quel partito e…..mosca!

    ilproletario 04/05/2014 12:17 Rispondi
  • Il solito sistema della sinistra per accaparrarsi i voti. Ora ci saranno persone che lavorano, che prenderanno giorni di permesso contribuito per fare gli scrutatori, e noi disoccupati, senza entrate di nessun tipo,stiamo a guardare, ma finirà, non durerà ancora a lungo questa cuccagna.Ha per il movimento 5 stelle, cambiate leader, perche anche se è stato l’ideatore di questo movimento, sarà sempre una palla al piede, senza di lui avrete molti piu consensi, il mio compreso.

    keoma 04/05/2014 12:01 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO