Mercoledì 1 Febbraio 2023

Ancora un incendio a bordo di un’unita’ da diporto. La Guardia Costiera di Manfredonia recupera una donna e due bambini

0 0

Anche oggi, dopo l’incendio occorso nella giornata di sabato 09/08/2014, la Guardia Costiera di Manfredonia è stata impegnata nel soccorso ad un’unità in fiamme.

Infatti, nel primo pomeriggio sul canale di soccorso CH 16 è stato lanciato un MAYDAY con richiesta di aiuto per un incendio a bordo di un piccolo cabinato a motore con quattro persone di equipaggio.

Immediatamente veniva dirottato il battello pneumatico GC085, dislocato a Mattinata dal Comandante della Capitaneria di porto C.F. (CP) Marcello NOTARO, per assicurare, in caso di necessità il tempestivo intervento dei militari dipendenti in una delle zone del Gargano più affollate da turisti e diportisti.

Giunti sul posto, nel tratto di mare antistante la località Mattinatella i militari, Sottocapi Francesco LIOCE e Daniele PACILLI, hanno coadiuvato il proprietario del natante nelle operazioni di spegnimento dell’incendio e recuperato una donna e due bambini che si erano lanciati in mare impauriti.

I diportisti, pertanto, sono stati accompagnati presso il porticciolo di Mattinata dove ad attenderli vi era un’autoambulanza del servizio 118 che ha prestato le prime cure. La pattuglia del Nucleo Operativo di Pronto Intervento della Capitaneria di porto di Manfredonia ha assistito anche al recupero e messa in sicurezza dell’unità sinistrata grazie all’intervento della motovedetta CP820, che aveva allontanato il più possibile il natante dalla fascia riservata alla balneazione e successivamente, provveduto ad isolare il sistema di alimentazione elettrico/combustibile del motore per scongiurare ogni ulteriore pericolo.

Sono in corso gli accertamenti del caso per verificare le cause dell’incidente.

Nella giornata odierna, incessante è stata l’attività per la salvaguardia della vita umana in mare e la sicurezza dei bagnanti da parte della Guardia Costiera sipontina.

Infatti, sono stati sanzionati due natanti da diporto ed un acquascooter che navigavano entro la fascia costiera riservata alla balneazione.

Il suddetto intervento si somma a quelli effettuati dal Corpo della Guardia Costiera lungo tutta la costa italiana negli ultimi giorni, quali quelli eseguiti a Palermo (salvati nr. 2 diportisti), Reggio Calabria (soccorso imbarcazione a vela con 4 persone a bordo), Porto Santo Stefano (soccorso un natante con motore in avaria salvati i due occupanti), Lago di Garda (soccorso un natante in difficoltà salvati i 5 occupanti).

Con l’occasione, per un tranquillo prosieguo della stagione estiva, si raccomanda il preventivo accertamento della funzionalità della propria unità, l’acquisizione di dimestichezza dell’uso delle dotazioni di sicurezza, nonché il controllo delle previsioni metereologiche prima di prendere il largo, ricordando altresì di non esitare a contattare la Guardia Costiera al numero di emergenza 1530 in caso di difficoltà, comunicando la propria posizione e il motivo della richiesta di intervento.

Articolo presente in:
News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO