Sabato 4 Febbraio 2023

Il 16 maggio assemblea provinciale sul referendum costituzionale. Bordo/Piemontese: "Promuoveremo Comitati per il SI in ogni comune"

0 0

Il 16 maggio è convocata l’Assemblea provinciale del Partito Democratico di Capitanata con tutti i segretari dei Circoli per discutere l’organizzazione della campagna per il referendum costituzionale di ottobre con l’obiettivo – affermano il coordinatore del Comitato di reggenza Michele Bordo e il segretario provinciale Raffaele Piemontese – di “attivare Comitati per il SI in tutti i Comuni della provincia di Foggia”.

 “Con la riforma costituzionale, promossa dal governo Renzi ed approvata dal Parlamento, attesa da 40 anni dagli italiani – proseguono Bordo e Piemontese – sarà semplificata l’attività legislativa e migliorata l’efficienza delle istituzioni statali e territoriali; saranno ridotte le competenze del Senato e diminuirà drasticamente il numero dei suoi componenti; ci sarà una riorganizzazione delle competenze ripartite tra Stato e Regioni e l’abolizione delle Province e del Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro; sarà introdotto il referendum propositivo e modificato il sistema di elezione del presidente della Repubblica.

Soprattutto sarà cancellato il bicameralismo perfetto, che esiste unicamente in Italia, da cui deriva la farraginosità e la lunghezza del procedimento di formazione ed approvazione delle leggi.

Per tutte queste ragioni il Partito Democratico di Capitanata promuoverà il SI al referendum costituzionale – concludono Michele Bordo e Raffaele Piemontese – e profonderà ogni sforzo perché la riforma venga condivisa dalla maggioranza dei cittadini”.

Articolo presente in:
News

Commenti

  • Bravo Michele….io che ho raggiunto una certa età possoaffermare che questa riforma l’abbiamo attesa da quara nt’anni….il primo fu Almirante poi Craxi poi D’Alema poi Berlusconi e nessuno é stato capace di realulizzarla…ora possiamo finalmente dire “grazie Renzi”!

    pino 08/05/2016 20:41 Rispondi
  • Buonasera/buongiorno.
    La carta costituzionale è un documento stipulato (almeno ufficialmente e secondo le fonti) dopo un periodo “non di pace” e sembra abbia apportato molta “senilità”…come semplice cittadino, condivido che “l’ oppressione è isopportabile”, a partire da quella familiare e terminando a quella istituzionale-razionale…ma ci sono tante “cose” istituzionali che uno più giovane non conosce…e già è difficile che si conoscano le intere normative nel proprio settore,
    addirittura aumentando la sua “velocità” non si arriverà ad una mancanza di “credenza”?
    Non sarebbe satato più opportuno, semmai, rendere maggiormante trasparente l’ operato del senato e della presidenza della repubblica
    (in modo da evitare “le occasioni”), e semmai rendere più trasparenti “i processi familiari” in modo da portare legittimità anche dove, nonostante la tanta fede possibile, resta un'”umanità” ostacolo del bene dell’ uomo?…
    C’è bisogno di tempo per informarsi e mettere in pratica…in particolare nelle nostre zone c’è difficoltà d’informazione di ciò che “tutti sanno”, cosa succederebbe con un accavallarsi contraddittorio di normative? Porterà ad una ennesima “oppressione” governativa ai fini del mantenimento di un’ essenzialità di vita…
    mantenere una legittimità pubblica delle “cariche” potrebbe essere un fattore rilevante per il mantenimento di una pace (che in verità tutti vogliamo…in particolare gl’ italiani)…
    Un buon docente universitario, in fin di vita, non potrebbe che consigliare di ancorarsi ad una “radice molto estrema” in modo tale da essere “consolidati” e non “barcollanti…anche se non si molla, prima o poi si cede, insegna la storia”…
    Comunque, speriamo che “perda l’uomo di partito, e vinca l’ uomo di fede, l’ uomo oggettivo senza interesse personale”…
    Grazie per l’ attenzione e la possibilità d’intervento…
    ricordo la fede in Gesù Cristo figlio di Dio e in Dio…
    perdono, misericordia, perseveranza, rimedio degl’errori, sincerità…
    che sia fatta la volontà di Dio…
    Domenico Pio La Forgia.

    Domenico Pio 07/05/2016 21:44 Rispondi
  • ci sarà . . . ! si farà . . . ! saranno . . . ! bla … bla … bla …. come al solito, è per difenderci da tutti questi “buoni propositi”, cari compagni Bordo e Piemontese, che tutti i “cittandini liberi” aderiranno ai tanti comitati del NO e NO ad una riforma inaccettabile per il merito e per i contenuti, ancor più in relazione alla legge elettorale già approvata. saluti

    pino 07/05/2016 18:44 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO