Mercoledì 30 Novembre 2022

Wolfgang Lettl, te ne vai?

9 0

“Manfredonia, la mia amata”ormai volge al termine (chiuderà i battenti il 3 settembre). Ma ….

La chiosa di questa mostra “parlante”sarà scandita da due eventi che si svolgeranno rispettivamente il 2 ed il 3 settembre, entrambi con inizio alle ore 21.00.

Florian Lettl: cortometraggi surreali 4-6. In questa circostanza saranno proiettati tre brevi filmati: due del 1999 ed uno del 2004.

In La ragazza (1999) 3.30 minuti sarà descritta la sensazione di paura da cui è assalita una ragazzina nel momento in cui viene a contatto con il mondo degli adulti, a lei estraneo sin a quel momento. Faranno da sfondo il dipinto “La ragazza” di Wolfgang Lettl e l’improvvisazione al pianoforte di Gennadii Kaganovich di fronte a questo quadro.

In L’operazione (1999) 21 minuti: Florian Lettl rielabora i sentimenti legati alla grave malattia che colpì suo padre nel 1999. Farà da sfondo al film il dipinto “L’operazione”, che acquista un significato nuovo dopo quest’accadimento nella vita dell’artista.

In Porte (2004) 10 minuti: punto di partenza è il sogno d’infanzia di Wolfgang Lettl detto delle “tre porte”, poi divenuto chiave di volta per comprendere il suo dipingere secondo l’arte surrealista.

  • Il finissage: la vera chiusura della mostra sarà affidato al trio della Camerata di Musica Antica che allieterà i presenti con brani eseguiti con: il flauto dolce di Pasquale Antonio Rinaldi, il liuto di Mauro del Grosso e la partecipazione della ballerina Rosamaria Defilippis.

Tra i quadri che riscuotono maggior successo ci sono:

  • Madonna nel quale il pittore ha voluto rivisitare, evidenziando la caducità degli esseri umani, il quadro della Madonna di Siponto.
  • Salmo 22, nel quale il pittore mostra con incredibile lucidità le conseguenze dell’incidente petrolchimico avvenuto a Manfredonia il 26 settembre 1976 presso lo stabilimento Anic.

Chi è Wolfgang Lettl?

Wolfang Lettl nacque nel 1919 nei pressi di Augsburg, visse il periodo del nazismo tedesco e nel 1949 si sposa con Francesca Link, dal ’54 è un pittore indipendente, dal ’73 al 2005 visse a Sciale delle Rondinelle. Morirà nel 2008 nella sua città natale. A lui sono dedicati due musei: il Museo Lettl d’Arte Surreale ad Augsburg e il museo Lettl a Lindau, qui sono esposti i suoi quadri surrealisti.

Ora che la mostra personale volge al termine, Wolfgang, ci abbandoni ai ritmi incalzanti della quotidianità?

Noi cittadini speriamo sia possibile rifuggire la realtà del profitto, andando a contemplare i tuoi dipinti in una sorta di processione laica. Il seguito della storia lo sapremo solo quando il consiglio comunale di settembre si sarà pronunciato sulla possibilità di rendere permanente la mostra.

Si ricorda che sino al termine la mostra sarà visitabile gratuitamente dalle 18.30 alle 23.00.

Michele Carpato

 

 

Articolo presente in:
News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

 

MANFREDONIA VIDEO