Sabato 4 Febbraio 2023

Monsignor Castoro è tornato alla casa del Padre

24 11

È con immenso dolore che la comunità tutta della Diocesi di Manfredonia – San Giovanni Rotondo – Vieste ha accolto la notizia della dipartita dell’amatissimo pastore Mons. Michele Castoro. Dopo un anno dalla scoperta del brutto male che lo ha colpito e dopo le cure e la tenacia con la quale ha combattuto, Mons. Castoro alle ore 01:50 del 5 maggio 2018 presso l’ospedale di San Giovanni Rotondo, Casa Sollievo della Sofferenza, ha perso la sua battaglia.

Pensiamo di esprimere il sentimento di dolore di tutti coloro che lo hanno amato e apprezzato sin dal primo giorno del suo insediamento, il 19 settembre del 2009.

Mons. Castoro è stato un presule illuminato, aperto alle problematiche della città, alle sue esigenze e alla valorizzazione delle sue ricchezze. Un “vero politico” lo ha definito qualcuno, quando si espose in prima persona contro l’insediamento dell’Energas, quando dalla balconata della Cattedrale durante le omelie a termine della processione della Santa Patrona inveiva con forza verso i politici perché si occupassero di Manfredonia e i suoi cittadini, perché li proteggessero. Quante volte, con il suo linguaggio semplice e diretto lo abbiamo sentito esclamare: Rialzati Manfredonia!

Manfredonia, e tutta la diocesi, ha pregato per lui in questi ultimi mesi. Il 17 marzo lo abbiamo visto a San Giovanni Rotondo accogliere Papa Francesco dalla sua discesa dall’elicottero fino alla sua partenza. Lo abbiamo ascoltato ringraziarlo per l’attenzione a lui rivolta, e un barlume di speranza si era acceso in tutti noi.

Ma qualcuno aveva disposto in maniera diversa.

Riposa in pace caro padre.

Mariantonietta Di Sabato

Articolo presente in:
Cronaca · Esclusiva · News · Notizia della settimana

Commenti

  • Gran brava persona, ho avuto modo di conoscerlo personalmente sin dal giorno della sua nomina a Vescovo per poi venire nella nostra Diocesi di Oria. Condoglianze sentitissime alla famiglia.

    Alberto Chimienti 05/05/2018 20:55 Rispondi
  • SI E’ COMPIUTA,IN MONS.CASTORO,LA DIVINA VOLONTA’.
    FIAT VOLUNTAS TUA…
    dott.Vincenzo D’Onofrio medico.

    vincenzo 05/05/2018 11:36 Rispondi
  • Un triste Buon giorno. Addio nostro pastore, hai svolto magistralmente questo ruolo consapevoli che la speranza unitamente alla Santa Provvidenza ed alla fede cattolica che ci accompagna, con l’esempio di tanti Buon pastori in questo mondo terreno tentano di condurci ai verdi pascoli della buona condotta cristiana. Grazie amatissimo e dolcissimo padre, le porte del paradiso saranno sicuramente spalancate al tuo cospetto. Grazie per la testimonianza che hai offerto a questa città che sempre si è ritrovata nelle tuoi tenaci discorsi, di risollevamento e rinascita. Buon viaggio, speranzosi che anche dall’alto del cielo porrai sempre uno sguardo paterno su questa città ed i suoi cittadini. Pace in terra agli uomini di buona volontà che nel tuo ricordo opereranno per il bene di questa collettività, Come sempre hai auspicato. Amen.

    cittadino 05/05/2018 6:40 Rispondi
  • Oserei aggiungere un dettaglio: 5 maggio 1956, inaugurazione di Casa Sollievo della Sofferenza.
    Non abbiamo perso solo un vescovo, ma un padre.

    PS Tecnicamente quelle sulla loggia non possono essere definite omelie (che si pronunciano solo durante la Messa come parte integrante della Liturgia della Parola) ma discorsi.
    Riposa in pace, carissimo don Michele, come umilmente eri consueto firmarti.

    Infermiere 05/05/2018 6:33 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO