Mercoledì 24 Luglio 2024

Finalmente l’Abbazia di S. Leonardo sarà raggiungibile senza pericoli

5 1

Finalmente l’ANAS ha dato il benestare al tanto agognato progetto di adeguamento della viabilità della S.S. 89 garganica per la realizzazione dello spartitraffico, cavalcavia e tunnel pedonale per raggiungere senza pericolo l’Abbazia di S. Leonardo in Lama Volara. L’annuncio ufficiale, il 2 maggio scorso, in un incontro tecnico tenutosi presso la sede provinciale dell’ANAS. In quella sede è stata formalizzata la richiesta perché si dia il via libera al documento definitivo da sottoporre agli enti interessati. Un progetto nato nel 1970 e mai realizzato. Dopo le reiterate sollecitazioni da parte dell’Amministrazione comunale di Manfredonia, finalmente, agli inizi del 2019, dopo l’acquisizione dei pareri prescritti dalla legge, dovrebbero iniziare i lavori, grazie ai finanziamenti del “Fondo di sviluppo e coesione”. Un intervento di notevole portata storica per la sicurezza stradale, visti gli innumerevoli incidenti, l’ultimo in ordine di tempo quello del 23 aprile 2017, in cui hanno trovato la morte i coniugi Decembrino. Oltre a dare pieno funzionamento a un’arteria di vitale importanza per il turismo, per l’esistenza di uno dei più bei gioielli dell’arte romanico-pugliese, l’Abbazia di Leonardo in Lama Volara, da poco restituita al suo antico splendore e per le molteplici attività che ivi si svolgono, grazie alla Comunità dei Ricostruttori nella preghiera. Nello specifico, per la parte ricadente nel territorio di Manfredonia, i lavori interesseranno l’allargamento della sede stradale, lasciando integro il patrimonio storico – artistico e religioso di S. Leonardo, la realizzazione dello spartitraffico continuo, un nuovo ponte sul Candelaro, in sostituzione di quello già esistente. Inoltre, un innesto stradale nei pressi dell’Abbazia per inversione di marcia per chi proviene dal Gargano, un tunnel pedonale per permettere con tranquillità l’attraversamento a coloro che parcheggiano di fronte all’Abbazia visto che la stessa non dispone di uno spazio sufficiente al proprio interno per poter accogliere i visitatori. È previsto, inoltre, l’adeguamento del cavalcavia che porta alla zona industriale al fine di rendere più fruibile l’area.

Matteo di Sabato

Articolo presente in:
News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
 
 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com