Mercoledì 14 Novembre 2018
Gelsomino - Natale da favola (728x90)

Manfredonia celebra solennemente il 4 Novembre Festa della vittoria italiana nella Grande Guerra

1 1

Come in tutte le città italiane anche Manfredonia ha celebrato solennemente il 4 Novembre 1918,  importante data storica per l’Italia, a cento anni dal giorno in cui fu dato l’annuncio che l’Impero Austro-ungarico si arrendeva all’Italia. Questa prese il nome di Bollettino della Vittoria, il documento ufficiale scritto dopo l’armistizio di Villa Giusti con cui il generale Armando Diaz, comandante supremo del Regio Esercito, dichiarò la resa dell’Impero austro-ungarico e la vittoria del cl’Italia nella prima guerra mondiale. La festa del 4 novembre venne istituita nel 1919 per commemorare la vittoria italiana nella prima guerra mondiale. Questa ricorrenza, inoltre, in Italia si festeggia la Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate. Toccanti le iniziative che l’Amministrazione comunale della nostra città guidata dal sindaco ha voluto riservare all’evento. Nutrita e sentita la partecipazione delle rappresentanze delle Forze Armate, delle associazioni combattentistiche e d’armi, della Croce Rossa  che con i rispettivi labari si sono radunati in Piazza del Popolo per deporre la corona davanti la lapide che ricorda i nostri concittadini che hanno dato la vita per la patria. Poi, in corteo, preceduti dalla Banda “Città di Manfredonia”, diretta dal M° Giovanni Esposto, si sono portati in Cattedrale dove il parroco don Fernando Piccoli ha celebrato l’eucarestia in suffragio dei caduti in guerra. Al termine, sempre in corteo si è raggiunto il Monumento ai Caduti di tutte le Guerre. Dopo l’alzabandiera il sindaco e alcuni rappresentati delle FF. AA. hanno deposto due corone a futura memoria. La commemorazione si è conclusa con un breve discorso del sindaco che, nel ricordare l’evento ha ringraziato quanti hanno dato vita alla manifestazione e all’intera cittadinanza, ricordando che anche Manfredonia ha toccato con mano  la barbarie della guerra per aver subito ripetuti cannoneggiamenti da parte di navi austriache, oltre al contributo di sangue di numerosi concittadini che hanno dato la via per la Patria.

Matteo di Sabato

 

Redazione R.

Potrebbero interessarti anche...

Articolo presente in:
ManfredoniaNewsTV · News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php