Lunedì 10 Dicembre 2018
Crimini Ambientali (728x90)

Al Miramare è derby: il primo a Manfredonia

4 11

Non era mai successo che il Manfredonia avesse due squadre nella stessa categoria. Il palcoscenico non è di prim’ordine, nel girone A della Prima Categoria militano due squadre in gran parte formate da ragazzi sipontini e questo certamente aggiunge fascino e curiosità alla stracittadina. Manfredonia 1932 e Manfredonia FC hanno budget e obiettivi diversi: i primi, guidati da mister Gigi Agnelli, dispongono di un organico che arricchito da uomini di lunga esperienza in categoria superiori; il presidente, Raffaele De Nittis, è riuscito a riportare al Miramare Pasquale Trotta, Benny Cicerelli e Mimmo Laboragine, giusto per fare qualche nome, che hanno ben figurato in serie D ed Eccellenza fino a qualche anno fa. In classifica è sfida a due con lo United Sly di Bari, ancora imbattuto, solo un pari a Canosa; un solo punto in più dei Manfredoniani che hanno perso a Bari e vinto tutte le altre. Più attardato il Manfredonia FC. Il presidente, Mirko Di Fiore, dopo aver riorganizzato il gruppo societario ha deciso di puntare ad una salvezza tranquilla con giovanissimi ragazzi locali. Dopo le quattro vittorie consecutive, in casa, il gruppo allenato da mister Gigi Renis sta vivendo un momento difficile anche per un organico risicato, contato negli uomini. La nona posizione in classifica, a cinque punti dai playout, fanno stare tranquilli i sipontini. Gli ottimi rapporti tra i dirigenti delle due società e le consolidate amicizie tra i calciatori fanno pensare ad una partita che sarà “la festa del calcio sipontino”. Si attende il pubblico delle grandi occasioni che faccia da giusta cornice ad un evento così importante.

Antonio Baldassarre

 

Redazione R.

Potrebbero interessarti anche...

Articolo presente in:
Manfredonia calcio · News · Sport

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php