Venerdì 2 Dicembre 2022

Antonio Tasso interviene sulla questione Energas

8 2

Negli ultimi giorni sono stati parecchi i movimenti e gli individui che hanno chiesto un parere fermo dei 5 stelle sul tema EnerGas. Il parere, visto le incessanti e martellanti richieste, è arrivato direttamente dalla portavoce in regione Puglia Barone. Tramite social, ha ufficialmente dichiarato: “oggi non è stato deciso nulla. Si è svolta la terza riunione della conferenza di servizi. La Regione Puglia purtroppo non si è neanche presentata e quindi sarà chiamata ad esprimersi con lettera. Il Mise non ha espresso alcun parere perché dovrà esprimersi alla fine una volta raccolte le intese da parte di tutti soggetti interessati. I nostri Ministri restano contrari. Quindi si è svolta una riunione assolutamente interlocutoria senza l’assunzione di alcuna decisione”. Una dichiarazione ferma, diametralmente opposta a quella di Riccardi sia nella positività del messaggio (“è un passo avanti”, ha dichiarato il Sindaco di Manfredonia) che nella fiducia nella regione. Sull’argomento è intervenuto anche l’on. Antonio Tasso: “… sono soddisfatto, perché si trattava di una fase tecnica dove le valutazioni politiche non potevano avere una valenza. Si sarebbe corso un rischio se tutti i pareri fossero stati positivi, ma come sappiamo così non è stato. Adesso la partita diventa politica e ce la giocheremo alla grandissima. Adesso la pressione politica da parte mia sarà incessante. Tutti gli esponenti di governo, da Di Maio a Costa, passando per la Lezzi sono in possesso di tutta la documentazione utile per avere un quadro completo della situazione. Ho conservato tutta la corrispondenza intercorsa. Sfido chiunque, dopo aver letto i vari dossier, a dare il via libera al progetto Energas. Con il gruppo di lavoro di Manfredonia, formato da validissimi tecnici, e con l’aiuto di vari cittadini attivi, abbiamo spaziato in tutti i campi, non abbiamo trascurato nulla. C’è un progetto sperimentale e speculativo che non ha alcun interesse strategico per la nazione, a terribile impatto ambientale, che andrebbe a colpire un territorio fortemente sfregiato dalle vicende passate (Enichem – ex Anic n.d.r.) e che desidera darsi un nuovo slancio che passa per una seria pianificazione turistica e buona industria (di cui abbiamo validi esempi). Ripeto, abbiamo trasmesso una documentazione inoppugnabile, che riporta anche studi sullo stato di salute del territorio e della popolazione. E’ una trattazione davvero esaustiva, affiancata ad un compendio estremamente chiaro”. L’onorevole Tasso è positivo sull’esito della questione Energas:  “Sono fiducioso per la documentazione prodotta e poi anche perchè adesso la stessa verrà integrata da un altro studio che mi è giunto oggi da un’associazione ecologista europea, con cui sono venuto in contatto nei convegni a cui ho partecipato all’estero, col quale dimostreremo che tante cose sono cambiate dall’inizio della procedura ad oggi. Tanto per fare un esempio, sono cambiate alcune normative tecniche per le costruzioni e, in particolare, gli approcci di analisi e verifica sismica sono profondamente mutate in maniera molto più conservativa. Inoltre, abbiamo scoperto che non è stato acquisito un parere fondamentale di un soggetto su cui preferirei mantenere il riserbo per non concedere vantaggi alla parte avversa. Sul fronte della pericolosità, tra tutte le altre osservazioni prodotte, va presa in grande considerazione la presenza di una sostanza odorizzante, l’etilmercaptano, che in caso di incidente ha un potere distruttivo enorme. Per finire, c’è l’impegno del ministro Di Maio, preso con i cittadini di Manfredonia in ben due occasioni di incontro. Egli non verrà meno alla parola data. Io ci credo”.

 

Raffaele Antonio La Forgia

Articolo presente in:
Cronaca · News

Commenti

  • Grazie Antonio ti stai dimostrando un deputato attento e capace. FELICE DI AVERTI VOTATO

    felix 07/12/2018 15:41 Rispondi
  • Ottimo Tasso, siamo con te, sempre

    no energas 06/12/2018 12:56 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

 

MANFREDONIA VIDEO