Lunedì 17 Giugno 2019
Manfredi Ricevimenti Wedding (728x90 - Super & News)

“Babbo Natale consegna i licenziamenti a tutti i lavoratori della Soc. Coop Carmine operante nella casa di riposo ASP SMAR Anna Rizzi”

0 4

“Buon Natale” suonerebbe ironico.  SI!..perché oltre alle 12 mensilità arretrate come regalo da mettere sotto l’albero hanno ricevuto un bel licenziamento collettivo per giusta  causa da parte della Soc. Coop. CARMINE consorziata RE MANFREDI operante nella casa di riposo Anna Rizzi Asp Smar.

La Soc. Coop Carmine consorziata Re Manfredi  che gestisce i servizi socia assistenziali  e infermieristici della casa di riposo Anna Rizzi ha dovuto licenziare i lavoratori per insolvenza da parte dell’azienda pubblica ASP SMAR Anna Rizzi.

La Re Manfredi consorzio coop con lettera del 12/12/2018 comunicava all’Asp Smar che senza il pagamento dei ratei pregressi non intendeva accettare ulteriore proroghe e chiedeva di organizzare l’affidamento del servizio ad altro operatore. Di contro l’ Asp Smar Anna Rizzi invitava il consorzio a continuare il servizio fino al 28/02/2019 in quanto trattasi di servizio pubblico.

A niente sono serviti i tavoli di concertazione comunali.  Considerando che nonostante questa grave situazione tutti i lavoratori continuano a prestare servizio. È l’augurio che, ormai da anni, si scambiano i lavoratori della casa di  riposo Anna Rizzi a Capodanno  è “Anche quest’anno sarà meglio l’anno prossimo… “.  Il senso di responsabilità e abnegazione che contraddistingue da SEMPRE questi lavoratori dovrebbe far riflettere o quanto meno far prendere una DECISIONE DEFINITIVA che sblocchi questa situazione incancrenita e non più procrastinabile  al comune e alla regione che giocano allo “scarica barile”. Come già detto altre volte “adesso basta” Non si può pensare di poter mantenere  una situazione del genere sulle spalle dei dipendenti.  ABBIATE IL CORAGGIO DI PRENDERVI LE VOSTRE RESPONSABILITÀ COME I LAVORATORI FANNO  TUTTI I GIORNI.  A NATALE . A NATALE SI PUÒ FARE DI PIÙ

USB
UNIONE SINDACALE DI BASE

 

 

Redazione G.
Articolo presente in:
Comunicati · News

Commenti

  • Purtroppo la politica è sorda a questi appelli. Siamo a fine anno e bisogna festeggiare. Quello che importa è che loro e solo loro stiano bene e non manca loro i lauti stipendi che si auto determinano.
    Siamo a fine anno, concerti,concertini per festeggiare cosaaaa.

    Un caro saluto

    Avatar ANTONIO 01 51 31 Dicembre 2018 alle 10:27 Rispondi

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php