Mercoledì 23 Gennaio 2019
Crimini Ambientali (728x90)

ManfredoniaNews.it: i nostri primi Nove anni INSIEME

8 0

Non siamo nati per caso, in una serata al bar. Avevamo l’esigenza di comunicare, di dire, di raccontare la nostra città, il bello e purtroppo anche il brutto. Volevamo raccontare ciò che accade nel palazzo del potere, il malaffare ed il malcostume, ma anche gli sforzi di quanti vorrebbero fare ma non è facile. Avevamo l’esigenza di raccontare le storie delle bellissime persone di ieri e di oggi che ci rendono orgogliosi in città e fuori dalle nostre mura. Abbiamo accolto tutti e dato voce a chiunque, anche a chi non lo meritava, piuttosto ci usava. Abbiamo cercato di rispettare l’intelligenza di chi ci ha seguito, sforzandoci di non deformare l’informazione per spostare la bilancia dei meriti e demeriti. Abbiamo cercato, con tutte le nostre forze di svegliare e destare le coscienze di una città che ha voglia di riscattarsi ma ha troppi scheletri nell’armadio che gl’impediscono di gridare per le strade i disagi ed i fallimenti di un sistema che non funziona. La redazione di ManfredoniaNews.it è diventata ormai una famiglia che ha radici solide nei principi e nell’amore di un territorio che è il nostro, di tutti noi, di ognuno di noi. Siamo nati perché abbiamo ereditato lo spirito della comunità da un grande “per noi” giornalista, un grande uomo, mio padre: Matteo di Sabato, che ha sempre anteposto la sua dignità di uomo, di giornalista e di manfredoniano ai propri personali interessi. Abbiamo trasmesso la nostra passione a Mariantonietta, mia sorella, esperta di dialetti del Gargano, appassionata di storia e di attualità, innamorata della cultura, che ha trascinato con se un grandissimo uomo: Franco Pinto, sempre al nostro fianco e le sue parole, le sue rime, rimbombano nelle nostre orecchie come quelle di un padre che ha sempre dispensato saggi consigli. Siamo cresciuti grazie ad Antonio Marinaro, uomo ed insegnante straordinariamente umile e appassionato di tutto, soprattutto dei più fragili. Ci siamo arricchiti di Antonio Baldassarre, tuttologo di sport, uomo di pace e di fratellanza, affidabile amico. Dal primo giorno della nostra esistenza Dino D’Alba ha inquadrato nel giornale le nostre notizie, le foto ed i tantissimi amici sponsor che hanno dato la linfa vitale perché questo progetto potesse sopravvivere per ben 9 anni. Le foto di Pasquale di Bari, capolavori che documentano con uno scatto momenti di vita. Ci siamo guardati e subito abbiamo capito che potevamo crescere assieme. L’incontro avvenne durante un corso di giornalismo dove Graziano Sciannandrone partecipò e da quel giorno… abbiamo continuato a condividere la passione per il giornalismo. Rossella Di Bari, Amalia Trigiani, che hanno saputo intervistare, raccontare e anche subire ciò che hanno avuto il coraggio di scrivere. Grazia Amoruso concentrata sul sociale, su quei settori che con grande difficoltà vivacchiano tra disagi e disservizi. Giovanni Gatta, archeologo, musicista, scrittore, duro critico di un sistema che funziona nel peggiore dei modi. Anna Rossetti e le sue speciali ricette che raccogliamo nella rubrica: A Tavola coi Sipontini. Ai fotoreporter: Lorenzo Tagliamonte, Francesco Armillotta, Domenico Trotta, Ercole Capuano e Gianluca Totaro, che con le loro riprese e spettacolari fotografie, in prima fila, documentano ciò che succede in città. Grazie a Domenico Antonio Capone che con la sua rubrica Piazza Duomo manifesta il suo pensiero editoriale ricco di metafore e sarcasmo sipontino. Importante il supporto di Michele Troiano e Monica Santamaria, che con Michele Dalessandro registrano le nostre performance e prestazioni sul nostro portale web, sempre aggiornato anche a poche ore dalla mezzanotte dell’ultimo dell’anno. Straordinari i nuovi innesti, Angela La Torre e Giuliana Scaramuzzi, che con le loro speciali penne e menti forniscono al nostro giornale nuovo e sfavillante smalto. Scomodo il ruolo di Raffaele La Forgia, che mastica pane e politica, sforzandosi di raccontare i lavori dei nostri amministratori, cercando di rincorrere informazioni fresche e garantendo un’informazione super partes. Speciale anche il ruolo di Bruno Mondelli, l’artista che vola alto e che condivide la nostra stessa passione, l’amore per questa città. Grazie a zio Elvio, attento a verificare che la distribuzione nella zona montichino sia impeccabile. Strategico il ruolo di Matteo Borgia che distribuisce il nostro giornale da Monticchio fino a Siponto. Durissimo il lavoro di Nicola Troiano che raccoglie le risorse economiche per poter andare avanti. Grazie a tutti quelli che sono transitati dalla nostra redazione e che la vita li ha condotti verso altri lidi, alcune volte verso altre città. Un immenso ed infinito GRAZIE a tutti nostri sponsor che hanno creduto in noi e molti continuano a farlo.

Grazie a tutti voi che ci seguite, ci leggete, ci giudicate e spesso criticate. A tutti voi, dalla redazione di ManfredoniaNews.it giungano i nostri più forti, intensi, sinceri e sfavillanti Auguri di un nuovo Anno carico di Amore e di comunità, Ancora, Assolutamente: INSIEME.

Raffaele di Sabato 

Redazione R.

Potrebbero interessarti anche...

Articolo presente in:
News · Notizia della settimana

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php