Giovedì 28 Gennaio 2021

Imagine-toi: la magia dell’immaginazione al Teatro Dalla di Manfredonia

1 0

In un’epoca nella quale il potere e la bellezza dell’immaginazione vengono tralasciati sempre più, dando invece spesso più valore all’immediatezza, al tutto e subito, ai messaggi univoci e diretti, alle verità assolute, spettacoli teatrali come Imagine-toi ci ricordano quanto sia bello lasciar lavorare quel fantastico meccanismo che è la fantasia. Andato in scena sabato 5 gennaio presso il Teatro Comunale “Lucio Dalla”, lo spettacolo pluripremiato vede come unico protagonista Julien Cottereau, mimo del celebre Cirque du Soleil. Imagine-toi si pone come anello di congiunzione tra due mondi apparentemente distanti, ma in realtà coesistenti, ossia adulti e bambini. Infatti, come dichiarato da Stefania Marrone in apertura, lo spettacolo fa incontrare la stagione di prosa “Peso Piuma” e la rassegna “Favolosamente Vera”. Julien Cottereau interpreta un personaggio dalle mille sfaccettature: divertente, sensibile, romantico, timido, ingegnoso, ridicolo, forte, tenero, intraprendente. Non ci sono oggetti di scena, non ci sono parole, non ci sono fronzoli, c’è solo questo ragazzo che spazzando il palco si accorge di essere osservato. Ci sono solo lui, la sua gestualità, i suoi suoni e tutto ciò è capace di riempire 75 minuti di risate, fiato sospeso, trepidazione, curiosità. Questo ragazzo vestito di bianco invita bambini del pubblico sul palco, ci gioca a pallone, poi invita una ragazza dai capelli rossi, fa una foto con lei. E poi ci sono leoni, palloncini, una porta che non si apre, sfilate di moda, combattimenti, balletti. E poi ci sono tutte queste cose che in realtà non ci sono, perché le abbiamo immaginate noi spettatori. Non c’è nessun pallone tangibile, nessun palloncino, nessun leone, ci siamo noi e il nostro mondo che ci portiamo dentro. Imagine-toiè uno spettacolo che ti resta dentro perché è frutto di cooperazione tra l’attore e il pubblico, perché ti fa sentire come se fossi tu regista e attore di quello stesso spettacolo. Ti resta dentro anche perché è fantastico sentire bambini, ragazzini, adulti, anziani ridere all’unisono perché un uomo sul palco sta imitando il ruggito di un leone. Ti resta dentro perché in fondo non si è mai troppo grandi per fantasticare.

Giuliana Scaramuzzi

Redazione R.
Articolo presente in:
News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO