Sabato 20 Aprile 2019
Manfredi Ricevimenti Wedding (728x90 - Super & News)

Blues con la testa altrove, il Soccer Modugno ringrazia

6 4

Non si chiude in bellezza il campionato interno dei blues, che nell’ultima gara della stagione tra le mura amiche cede il passo al Modugno, salito a Manfredonia senza nulla chiedere più al campionato ma che ha il vantaggio di crederci di più, portando a casa tre punti inattesi e rovinando i piani dei sipontini, apparsi svogliati e sotto tono soprattutto nella prima parte di gara.
Eppure dopo una prima fase di studio, a sbloccarla sono proprio i padroni di casa grazie a Michelino Lauriola, messo giù in area dal difensore ospite: sul dischetto si presenta Raffaele Paglione che, aiutato dal palo, porta in vantaggio i suoi al 9’. Ancora blues vicini al gol con Lomuscio, che fa tutto bene e conclude a rete ma Sciannimanico respinge. La gara sembra in controllo ed invece al 22’ arriva il pareggio degli ospiti: calcio di punizione laterale, spizzata centrale e sul secondo palo è ben appostato Patruno, che tutto solo buca Valente. Una costante, quest’anno, il gol preso sul secondo palo. E’ un batti e ribatti ed al 29’ intuizione di Spadaccino per Lauriola, che prova a sorprendere il portiere ospite dalla distanza ma senza riuscirci. Il Modugno ha più soluzioni sulle palle inattive e lo dimostra al 34’: schema riuscito che favorisce Corallo, controllo in libertà a tu per tu col portiere e raddoppio degli ospiti. Nel frattempo, Michelino Lauriola non ce la fa e viene sostituito da Accarrino. Sul finire dei primi 45’, bella combinazione Lomuscio-Spadaccino-Simone, con il 10 che conclude a rete e la sfera termina di poco alta.
Dagli spogliatoi esce un Manfredonia FC più convinto e con un Lorito in più (dentro per Spadaccino); ed è proprio il terzino ad avere l’occasione di pareggiare i conti, ben servito da Simone ma il tiro viene respinto dal portiere, prima, e poi termina in curva dopo la conclusione tentata al volo. Pochi minuti (52’) dopo è Lomuscio a fare la scelta sbagliata, trovando la deviazione in corner ma ignorando Trotta meglio piazzato. Sembra un buon momento per i blues ma improvvisamente, come nei migliori film, arriva la terza marcature del Modugno, fino a quel momento rintanato nella propria area: al 56’ palla dentro da sinistra, il più lesto è De Cristoforo che in spaccata, insacca in rete. 1-3 e gelo sul Miramare. Renis prova a rimescolare le carte ed al 62’ i suoi accorciano le distanze: bella combinazione tutta in velocità tra Simone e Lorito, palla forte e tesa dell’esterno mattinatese leggermente deviata nella propria porta dal difensore ospite. Il Modugno abbassa il baricentro non lesinando il giro palla mentre il Manfredonia cerca insistentemente la porta, nel frattempo il tecnico dei blues mette dentro anche Malavisi che al 91’ va vicinissimo al gol con una bella giocata personale, ma la sfera termina di poco alta sulla traversa. Sarà l’ultimo sussulto del match.

Il tabellino || Manfredonia FC – Soccer Modugno 2-3

MANFREDONIA FOOTBALL CLUB: Valente, Sciannandrone, Lauriola Ma.; Spadaccino (46’ Lorito), Sane, Paglione R.; Lauriola Mi. (34’ Accarrino), Castigliego (75’ Spagnuolo), Trotta (58’ Malavisi), Simone, Lomuscio (68’ Palumbo). A disp. Ciuffreda, Paglione G. All. Luigi Renis

SOCCER MODUGNO: Sciannimanico, Salzedo (85’ Graziosi), Zedginidze; Foggetti, Palermo, Spina; Patruno (83’ Anelli), Corallo (57’ Lombardi), De Cristoforo (63’ Monno), Morelli, Belcore. A disp. Viterbo, Bruno, Borriello, Guercio. All. Nicola Biancofiore

ARBITRO: Cosimo Damiano Carpentiere di Barletta

MARCATORI: 9’pt rig. Paglione (M), 22’pt Patruno (SM), 34’pt Corallo (SM); 56’ De Cristoforo (SM), 62’ Lorito (M)

NOTE: Cielo coperto, terreno in sintetico. Spettatori 100 circa. Angoli 5-4. Recupero: 2’pt, 5’st.

Redazione A.
Articolo presente in:
Sport

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php