Lunedì 21 Ottobre 2019
Giornale a Casa

I primi 40 anni di attività dell’Asd Funakoshi Manfredonia

8 2

Lo scorso 31 luglio presso la struttura del Lido Salpi i Maestri Brigida Vincenzo e Salvatore hanno chiuso l’attività sportiva 2019 con il saggio di fine anno. Ma non si trattava di un normale saggio sportivo, era la celebrazione del 40° anno di attività dell’Asd Funakoshi Manfredonia. La scaletta preparata meticolosamente dal Maestro Vincenzo ad un certo punto della serata è saltata. Gli atleti, ex atleti, sapientemente coordinati da Rossella e Katia, figlie del Maestro Vincenzo, hanno ribaltato tutto, preso in mano il microfono e condotto la serata. Prima una lettera da parte di tutti gli atleti, poi un video. Un video con i saluti di quanti hanno avuto la fortuna di vivere la filosofia della Funakoshi, una palestra di sport, ma soprattutto di vita. Tanti i messaggi, tutti con un unico filo conduttore, l’esperienza di vita positiva vissuta insieme. “Il sudore lasciato su quel tappeto, la fatica spesa negli allenamenti per raggiungere i traguardi più alti, le delusioni scolastiche, i primi amori, voi Maestri c’eravate sempre, con il consiglio appropriato, guidandoci con la vostra esperienza, per la strada più giusta.” Messaggi veri, provenienti dal cuore, sinceri, sentiti, questo hanno raccolto e consegnato ai Maestri Vincenzo e Salvatore gli atleti che hanno vissuto la “Famiglia Funakoshi”. Non sono mancate le sorprese, l’ex atleta Pasquale Ricucci arrivato da Roma, Spano Ciro e Vigone Antonio, i primi istruttori e arbitri che hanno condiviso l’esperienza sportiva nella fase iniziale, tantissime le sorprese anche sportive come quella di Rossella, Katia, Donato e Morris che hanno eseguito sul pezzo di Michael Jackson, Beat It, un kata ritmico (Sound Karate). Una serata memorabile, dove i tanti titoli sportivi conquistati a tutti i livelli sono passati in secondo piano, dove i coach fermi e duri, hanno consegnato una lacrima di emozione ai propri discenti.

Antonio Marinaro

 

 

 

 

 

 

 

Redazione R.
Articolo presente in:
News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php