Venerdì 12 Luglio 2024

Successo e spettacolo alla XXVIII edizione del Premio Internazionale Re Manfredi

4 6

Il Premio Internazionale Re Manfredi cambia volto e si fonde nel Festival delle Terre d’Acqua, caratterizzato da tre giorni di manifestazioni promosse dalla Fondazione Re Manfredi, il Gal Daunofantino e il Teatro Pubblico Pugliese, per “riconettere il territorio ai propri protagonisti, promuovere e sostenere gli attori dello sviluppo del territorio per valorizzarne le qualità e le azioni e rimetterle in circolo”. Il Premio Re Manfredi si inserisce in tale mission e giunge al termine dell’iniziativa in un vero e proprio climax ascendente. Il Premio, giunto alla sua XXVIII edizione, cambia presidente, non più Giovanni Tricarico, il deus ex machina, così come è stato definito dal nuovo Presidente, Michele De Meo. Dunque “inizia un nuovo viaggio, la prima pagina di un libro tutto da scrivere e da raccontare insieme”- afferma Michele De Meo. A condurre la serata conclusiva dello scorso 28 Agosto in Piazza Falcone e Borsellino, a pochi passi dalla Fontana Piscitelli e il Porto Turistico, sono stati Roberta Morise, modella, showgirl e conduttrice televisiva che ha conquistato maggiore popolarità nel suo debutto a L’Eredità, quiz televisivo condotto da Carlo Conti e dal nostro concittadino Vincenzo De Michele, attore e cantante eclettico. Tra i suoi più importanti successi l’adesione a fiction quali L’onore e il rispetto, Lampedusa, L’aquila grandi speranze. I due presentatori si sono esibiti in classici della musica napoletana.

Tra i premiati il nostro concittadino, prof. Andrea Prencipe che ha ottenuto nel giugno 2018 la nomina a Rettore dell’Ateneo LUISS “Guido Carli”, una delle università più prestigiose a livello mondiale. Dal 2019 fa anche parte del Comitato scientifico del Centro Studi Confindustria e di quello della Fondazione ENEL. Sicuramente un orgoglio per la nostra città.

A ricevere il Premio Re Manfredi per l’Economia la BCC, l’unico istituto di credito nato nel territorio di San Giovanni Rotondo, grazie a Giuseppe Prencipe, sacerdote ispiratore e promotore di un sogno.

Il Premio per le Politiche culturali e turistiche è andato al Sindaco di Bari, Antonio De Caro che tra i tanti riconoscimenti è stato nominato da Legambiente Ambientalista dell’anno 2008. Nel 2015 viene nominato Vicepresidente ANCI Nazionale con delega “Mezzogiorno e politiche per la Coesione Territoriale”, dando voce a Bruxelles agli enti regionali e locali.

Il Premio per l’Imprenditorialità a Enzo Muscia, il quale  nel 2012 in seguito all’improvviso licenziamento di 232 dipendenti della filiale A Novo SpA rimette in moto lo stabilimento e assume diversi suoi colleghi che come lui erano stati licenziati. Dalla sua storia è stata ricavata la fiction di Rai Uno “Il mondo sulle spalle” con Beppe Fiorello.

Il Premio per la Ricerca Scientifica va a Francesco Schittulli che dal 2000 è Presidente nazionale della Lega italiana per la Lotta contro i Tumori. Allievo di Umberto Veronesi ha al suo attivo 30 000 interventi chirurgici per patologia mammaria.

Il Premio per l’Innovazione sociale e la legalità a Luciana Delle Donne, nella “prima vita” Top Manager di successo nel settore dell’Innovazione tecnologica per poi divenire CEO e fondatrice del Brand Sociale Made in carcere, con laboratori sartoriali e di educazione alimentare.

Il Premio per la Tutela e la valorizzazione del territorio va a Eugenia Isetti, archeologa che ha compiuto lavori di ricerca nel territorio di Manfredonia a Grotta Scaloria che sono divenuti oggetto della sua tesi di laurea; a Alberto Cazzella il quale conduce campagne di scavo annuali nell’insediamento fortificato dell’età del Bronzo di Coppa Nevigata, nel territorio di Manfredonia; a Giovanni  Tricarico, ideatore del Premio Internazionale di cultura Re Manfredi, insieme all’amico e collega Pasquale Salvemini; a Vincenzo D’Onofrio Console del Touring Club italiano per Manfredonia e Cavaliere al merito della Repubblica italiana nel 1979.

Il Premio per il Commercio e lo sviluppo del territorio a Fabio Porreca, socio e Presidente dell’azienda Svicom che ha curato la nascita e lo sviluppo di molti centri commerciali d’Italia.

Il Premio per l’Innovazione d’impresa e il marketing a Lucio Mele e Pescaria, il primo fish bar nella città di Polignano a Mare. Nel frattempo si sono aggiunti altri store a Milano, Trani e il prossimo settembre a Torino.

Il Premio per lo Spettacolo a Fabio Troiano, attore, sceneggiatore e conduttore televisivo italiano conosciuto al grande pubblico soprattutto per il suo ruolo nei panni del personal trainer Manolo nel film Cado dalle Nubi con Checco Zalone.

Il Premio per il Cinema a Dino Abbrescia anche lui conosciuto soprattutto per il film Cado dalle nubi nel quale interpreta Alfredo, il cugino omosessuale di Checco che vive a Milano.

Il Premio per la Danza a Lucia Scarabino, nata a Monte Sant’Angelo, ballerina professionista di taranta. Nel 2011 entra nel corpo di ballo dell’Orchestra Popolare de “La notte della Taranta” nel Salento.

A deliziare il pubblico durante la serata il famoso comico pugliese Gianni Ciardo che ha apportato brio e Riccardo Fogli che ha eseguito i più importanti successi della sua carriera discografica, facendo cantare la Piazza gremita.

Il Premio Internazionale Re Manfredi risulta da XXVIII anni il fiore all’occhiello della nostra città, con premiazioni di ospiti illustri del territorio locale e un modo per far emergere le potenzialità che il nostro territorio ospita per far sì che anche Manfredonia divenga una città turistica così come auspica

Angela la Torre

Foto di Francesco Armillotta

Panoramiche dall’alto

Interviste a cura di Mariantonietta di Sabato

https://youtu.be/AeuOvcNRIZ4

Articolo presente in:
ManfredoniaNewsTV · News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
 
 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com