Sabato 8 Maggio 2021

Presentata la Stagione “Favolosamente Vera”

1 0

“Le fiabe non insegnano ai bambini che i draghi non esistono, loro lo sanno già che esistono. Le fiabe insegnano ai bambini che i draghi si possono sconfiggere”. Con questa frase si può sintetizzare il fil rouge della nuova edizione di “Favolasamente Vera 2019-2020”, il teatro della domenica riservato alle nuove generazioni presentata ieri sera presso il Teatro Comunale Lucio Dalla in un’atmosfera conviviale. Insegnanti, educatori, formatori, attori, registi, musicisti si sono dati appuntamento sul palco del teatro per discutere insieme di buone pratiche educative. Il teatro è senza dubbio uno di queste. Come si affermava poc’anzi il tema che si rincorre e si intreccia in ogni spettacolo è quello della paura per insegnare anche ai più piccoli ad esorcizzarla per poi sconfiggerla.

Verranno presentati sia fiabe della tradizione classica come ad esempio il racconto di Barbablu di Perrault, ma anche drammaturgie contemporanee. Vi sarà inoltre uno spettacolo internazionale di una compagnia brasiliana che lega la tradizione italiana del teatro dei burattini napoletana a maschere tipiche della cultura brasiliana.

Si parte il 27 Ottobre con lo Spettacolo “Nel castello di Barbablu” della Compagnia Kuziba; Il 10 Novembre sarà la volta dello spettacolo “Ahia!” Della Compagnia Teatri di Bari che parla di come una donna anziana proprio non ne voglia sapere di venire al mondo; Il 24 Novembre ci sarà “La storia di Hansel e Gretel” della Compagnia Teatro Crest, celebre classico dei Fratelli Grimm; l’8 Dicembre Tiringuito della Compagnia brasiliana; 5 Gennaio 2020 “Concerto Grosso per i più piccoli” dove la Piccola Orchestra degli F.P. incontrerà musicisti professionisti e la dimensione della teatralità; il 19 Gennaio 2020 “Peppino e il tesoro dei briganti” della Compagnia IP produzioni Impertinenti, caratterizzata dall’importanza della narrazione. La stagione si conclude il 9 Febbraio 2020 con “Costellazioni, pronti, partenza… Spazio”, caratterizzato invece dalla dimensione della danza e della corporeità, a differenza dello spettacolo precedente dove a farla da padrona è la voce.

Vi saranno inoltre degli spettacoli in Matinée riservati alle scuole a seconda dei target d’età, dalla scuola dell’infanzia agli Istituti Superiori.

L’assemblea è stata inoltre occasione per discutere di un progetto dal nome “Crescincultura”, realizzato grazie al Fondo Sociale “Con i bambini”. Il progetto vede coinvolti cinque partner operanti su tre territori che sono quelli di Manfredonia, Monte Sant’Angelo e San Marco in Lamis per il contrasto alla povertà educativa. E’ perciò necessario ricucire le dinamiche relazionali a partire dalle giovani generazioni per provvedere ad una ri- nascita sociale, cittadina e comunitaria

Angela la Torre

Redazione R.
Articolo presente in:
MerdaMerdaMerda! · News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO