Mercoledì 22 Gennaio 2020

La Sim C5 Manfredonia pareggia e sciupa tutto ancora nel finale

1 0
Non basta una prova gagliarda alla Sim Manfredonia C5 per battere il Real Rogit, nella terzultima di andata al PalaScaloria, con i sipontini che sciupano un triplice vantaggio ed impattano 4a4, ancora una volta subendo il gol nei secondi finali. Partita bella ed intensa che meriterebbe un PalaScaloria gremito in ogni ordine di posti, ma che lascia nuovamente l’amaro in bocca all’ambiente biancoceleste. Mister Monsignori parte con LupinellaBoutabouziRiondinoGaku e Aguilera. La seconda forza del campionato di mister Tuoto risponde con SosoDe LucaSilon JuniorArcidiaconeMenini. Ritmi altissimi già dai primi frangenti di gara.
Al 2’33” GAKU fa esplodere subito i supporters manfredoniani, per la sua sesta rete in campionato, realizzando la rete del vantaggio, con un perfetto fendente all’incrocio sul secondo palo, dopo un bel suggerimento di Dani Aguilera. I calabresi strutturati fisicamente e dotati di grande tecnica subiscono. I primi 5 ‘ sono di marca biancoceleste. I locali sfiorano il raddoppio con Boutabouzi , la cui conclusione è alta e poi ancora con il nipponico Gaku, la cui mira è stavolta imprecisa. Il raddoppio arriva al 6’49” con Ganzetti, che sfrutta alla perfezione la porta sguarnita di Soso. Gli ospiti non ci stanno e iniziano ad uscire dal guscio, sfruttando al massimo la loro fisicità e mettendoci tanta intensità. La retroguardia sipontina è molto attenta sulle marcature preventive e con un Lupinella semplicemente strepitoso, mura tutti i tentativi, dalla distanza dei calabresi, in successione con Bassani, Arcidiacone e Silon Junior, alleggerendo la pressione con ficcanti ripartenze e conservando il 2a0 fino alla pausa della prima frazione.
L’inizio della ripresa è come quello della prima frazione. La Sim C5 Manfredonia ha un approccio forte e dopo solo 50 secondi fa 3a0. Riondino pescato ancora da Boutabouzi, si vede respingere in angolo da Soso, il tiro a botta sicura. Sugli sviluppi dell’angolo susseguente Dani Aguilera indovina l’angolo giusto ed aumenta il vantaggio locale. Tuoto spinge avanti i suoi, non avendo più nulla da perdere, ed al 6’11” Menini di testa riesce a superare Lupinella , fino a quel momento insuperabile, accorciando le distanze. Gli ospiti provano a spingere ulteriormente per riaprire la contesa ma Lupinella e Boutabouzi sono miracolosi rispettivamente su Bassani Silon. I sipontini tengono botta e sembrano chiuderla al 12’43” quando La Torre va via in banda, conclude e sulla respinta di Soso, come un rapace Ganzetti conquista la palla e viene atterrato. Rigore trasformato dal pivot marchigiano, e 4a1. Gli ospiti tentano il tutto per tutto con il 5° di movimento e al 15’22”, Bassani dalla distanza gonfia la rete, riportando a galla i propri compagni. Riondino sfiora la quinta rete, facendo tutto bene, tranne la conclusione sulla corsia laterale, ma è solo una variazione sul tema. Il Real Rogit ci crede e al termine di una bella manovra, Arciadiacone ben imbeccato va in rete e riapre il match. I minuti finali sono di sofferenza per gli atleti sipontini e per i tifosi sugli spalti, ed ancora una volta a 24 secondi dalla fine, un errore in marcatura e una gestione della palla non corretta, costa la vittoria ai padroni di casa. De Luca regala ai suoi la rete del pareggio e la vetta della classifica. Per la banda Monsignori, 2 punti persi, più che 1 punto guadagnato. Una vittoria che sul campo i sipontini avrebbero probabilmente meritato, come giusto premio ad una prestazione, per gran parte del match coriacea. I soliti errori purtroppo recidivi nel finale di gara, e lo scotto d’inesperienza da pagare alla categoria, al cospetto di avversari che non perdonano, non lo hanno consentito. La Sim Manfredonia sale a 15 punti in classifica e sarà impegnata, sabato 14 dicembre prossimo, nuovamente al Palascaloria, con il Futsal Melilli
Sim Manfredonia C5 : Lupinella, La Torre, Spano, Boutabouzi, Jesè, Trimigno, Riondino, Gaku, Soloperto, Aguilera, Ganzetti, Murgo.
Real Rogit: Soso, De Luca, Campana G., Arcidiacone, Silon Junior, Menini, Bracci, Barbieri, Dalle Molle, Bassani, Castrogianni, Campana D.
Reti: 2’33” Gaku,6’49 Ganzetti, st 0’50 Aguilera 6’11 Menini 12’43” Ganzetti rig. 15’22″Bassani, 16’27” Arcidiacone, 19’46” De Luca
Ammoniti: Aguilera, Gaku, Menini, Silon
Espulso. Campana D.
Arbitro 1: Sig. Stefania Candria sez Teramo  Arbitro 2 : Sig. Stefano Lavanna sez. Pesaro   Crono : sig. Antonio D’Addato sez. Verona.
Area comunicazione Sim C5 Manfredonia Antonio Monaco
Redazione G.
Articolo presente in:
Calcio a 5 · News · Sport

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php