Sabato 5 Dicembre 2020

Lecce (M5S): “Vogliamo costruire una valida proposta amministrativa per Manfredonia”

0 18

La campagna elettorale per le regionali pugliesi regala ogni giorno emozioni forti, in particolare a noi sipontini, costretti da venti anni a subire i soliti candidati noti, a scegliere tra un “abbiamo fatto…” e un “faremo…” ormai indigesti.

Francamente io sono stufa dei loro slogan accattivanti, delle migrazioni da un partito all’altro, delle “riserve” ancora da sciogliere a meno di due mesi dalle elezioni. Sono stanca di vedere il Presidente di Regione affacciarsi al San Camillo de Lellis, affaticato considerato l’orario, seguito da fantasmi sorridenti per inaugurare reparti che, puntualmente, il giorno dopo non sono in grado di erogare i servizi previsti. Non è più tempo di subire le miopi politiche di riduzione dei servizi sanitari essenziali di prossimità, addolcite con la favoletta dei centri di eccellenza presenti a pochi chilometri da noi.

Probabilmente, il Presidente Emiliano e i suoi amici non usufruiscono dei servizi sanitari regionali come noi comuni mortali: non hanno mai fatto levatacce per prendere autobus diretti all’Ospedale Casa Sollievo di San Giovanni o al Riuniti di Foggia, magari in precarie condizioni di salute; non hanno mai avuto la necessità di lasciare solo un parente sofferente alla soglia del nosocomio per andare a cercare parcheggio; non hanno mai subito un “torni domani”, detto con leggerezza dopo ore di attesa. La sanità è un servizio fondamentale e non può essere gestito come un centro commerciale. Non chiediamo di aprire ospedali in ogni centro della provincia, ma programmazione politica: prima di chiudere reparti importanti come i punti nascita, qualcuno doveva chiedersi se e come i centri sanitari esistenti avrebbero fronteggiato le criticità emergenti. Invece, il nulla, abbandonati ad una continua emergenza.

Cosa dire poi delle schermaglie social dei due ex “compagni” sul mercato ittico che, da investimento per il futuro della marineria sipontina, si è trasformato in un monumento allo spreco e all’inefficienza ancora in cerca di un gestore, dopo il fallimento di COGEMIN del 2014 e la parentesi di A.S.E. s.p.a, con buona pace dei manfredoniani che continueranno a pagare un mutuo per un bene ad oggi inutilizzabile.

Il Meetup Movimento 5 Stelle di Manfredonia vuole essere alternativo a tutto questo. Siamo un gruppo giovane, motivato e preparato, con l’obiettivo di contribuire alla rinascita della Regione Puglia e a costruire sin da ora una valida proposta amministrativa per la città di Manfredonia.

Siamo ambiziosi e sogniamo.

Noi del Meetup del Movimento 5 Stelle vogliamo una risposta chiara e decisa dei cittadini di Manfredonia: invitiamo tutti a seguire i nostri canali social (Lecce Guglielma e Meetup 5 stelle Manfredonia) e a venirci a trovare nella nuova sede in via delle Cisterne 14.

Guglielma Lecce

Redazione G.
Articolo presente in:
Comunicati · News · Politica

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO