Giovedì 21 Gennaio 2021

“Gli alberi si potano, non si capitozzano e non si tagliano!!”

3 2

Mentre l’estate volge al termine regalandoci le temperature tra le più alte di sempre, Copernicus rileva, infatti, che agosto è il quarto mese più caldo registrato, decine di alberi sono stati tagliati alla radice, in zona Eurospin-cimitero.

Ai cittadini accorsi a protestare contro tale scempio è stato risposto che erano malati: il   sopralluogo di Manfredonia Nuova, invece, ha rilevato un tronco sanissimo.

Più verosimilmente chi ha ordinato il taglio lo avrà fatto per due motivi: il primo ha a che fare con la probabile protesta di cittadini a cui la mancata potatura di quegli alberi, impedisce di camminare sul marciapiede; l’altro potrebbe essere la difficile visibilità della segnaletica  ad uno svincolo importante.

In entrambi i casi una buona potatura risolverebbe il problema che è serio come mostrano le foto allegate.

Eppure sono anni che lottiamo contro la capitozzatura e per una sana potatura, sono anni che chiediamo più alberi e la creazione di un parco urbano per  limitare la crescita della temperatura media globale. Piantare alberi- come si sa –  porta  molto rapidamente ad un abbassamento dei livelli di CO2. E, se è pur vero che non risolve il problema nel suo complesso, ci aiuta a prendere tempo nell’attesa di cambiare abitudini e stili di vita che ci hanno portato alla drammatica situazione climatica in cui ci troviamo.

Ai Commissari Prefettizi, pertanto, chiediamo che trovino subito le risorse per la piantumazione, là dove sono stati tagliati, di nuovi alberi, adatti alle nostre temperature e tra quelli così detti antismog, come il tiglio nostrano, l’olmo comune, il leccio, la quercia ecc. e per la potatura dei pochi alberi in dotazione alla città.

Il nostro impegno in tal senso è motivato anche dalla consapevolezza che il verde e gli alberi in particolare rendono la nostra vita più bella, più sana, più significativa, perciò tagliarli non è intelligente e neppure educativo.

Cari concittadini intanto vigiliamo tutti, affinché non si faccia lo stesso con gli altri alberi della zona  e oltre, perché sono tante le situazioni simili che i cittadini stanno segnalando a Manfredonia Nuova.

 

  Prof.ssa Iolanda D’Errico

                                                                                            del Direttivo di Manfredonia Nuova

 

Redazione G.
Articolo presente in:
Comunicati · News

Commenti

    Commenta

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

     

    MANFREDONIA VIDEO