Venerdì 23 Luglio 2021

Ieri incontro delegazione Movimento 5 Stelle e Manfredonia Nuova e Commissione Straordinaria

4 15

Ieri, 28 ottobre 2020, una delegazione del Movimento 5 Stelle e dell’Associazione Manfredonia Nuova, accompagnata dalla Consigliera Regionale Rosa Barone, hanno incontrato i Commissari del nostro Comune, Dott. Vittorio Piscitelli e Dott.ssa Anna Maria Crea, riguardo ad alcune problematiche della città, compresa Energas e il disinquinamento del sito ex Enichem.

 

In particolare, si è affrontata la possibile installazione dell’impianto pubblico per il trattamento e il recupero della plastica riveniente dalla raccolta differenziata RSU, per la produzione di materie prime secondarie (MPS). Questo impianto dovrebbe sorgere nella zona dell’ex stabilimento petrolchimico Enichem, ancora da bonificare, che diventa nuovamente un luogo da sfruttare e da inquinare.

Pur favorevoli agli impianti che chiudono il ciclo dei rifiuti, vorremmo poter essere coinvolti nelle decisioni che interessano direttamente la vita della nostra città. Almeno per cortesia istituzionale, il Comune di Manfredonia dovrebbe essere interpellato su questi problemi, cosa che non è avvenuta. Si è anche chiesto ai Commissari di considerare che la strada che porterà all’impianto, unico in tutta la Regione per lo smaltimento della plastica, vedrà un traffico notevole di camion provenienti da ogni parte della Puglia.

Il Commissario Piscitelli, interloquendo anche con due ingegneri del Comune, ha dato assicurazioni alla delegazione che sarà inviata istanza in proposito al Presidente della Regione Puglia, Dott. Michele Emiliano, anche in base alle richieste espresse dai membri della delegazione, che hanno già inviato sull’argomento PEC, il 30 settembre 2020, ai due consiglieri regionali della nostra città, Avv. Paolo Campo e Avv. Gian Diego Gatta, rimasta ancora senza risposta. In essa si chiedeva loro di dare notizia circa l’impianto di smaltimento che si vuole avviare sul sito SIN di Manfredonia, non ancora bonificato, e sulle prescrizioni previste per questi impianti; inoltre di sapere se la Regione Puglia, che ha finanziato il progetto, è consapevole che l’ASE, Azienda comunale di Manfredonia, secondo quanto dichiarato dall’A.U. della stessa, ha già allestito, fin dal 2018, un impianto dello stesso tipo o similare di quello che si vorrebbe impiantare a qualche centinaio di metri dagli abitanti di Manfredonia.

Flavio Ognissanti

Articolo presente in:
Comunicati · News · Politica

Commenti

    Commenta

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

     

    MANFREDONIA VIDEO