Giovedì 21 Gennaio 2021

Pietro Prencipe, la musica nell’anima

3 1

Nei giorni scorsi è venuto a mancare all’affetto dei propri cari e di tanti appassionati e professionisti della musica, Pietro Prencipe, apprezzatissimo chitarrista, amatissimo “maestro” di musica e insegnante nella stessa materia. La laurea in Musicologia e Paleografia Musicale conseguita presso l’università di Cremona, subito dopo gli anni del Liceo, gli hanno aperto le porte della scuola e gli hanno dato le basi per un approccio culturale alla musica più profondo. Tante le ore dedicate alla formazione di tanti bambini avviati all’uso della chitarra in più venti anni  di lezioni private a Manfredonia e Monte Sant’Angelo:”Vedrete, si innamorerà della musica e della chitarra” ripeteva ai genitori che accompagnavano i propri figli. Molto intenso il suo impegno artistico con gruppi di musicisti locali con i quali ha condiviso tante esperienze musicali. Nel 2000, con GianPio Notarangelo, cantante e violinista, amico di tante avventure musicali, ha fondato TerrAnima, la band che ha raccolto musicisti professionisti spinti dalla passione di riscoprire la musica popolare del Gargano. TerrAnima è stata la creatura che ha voluto e curato, riscuotendo grandi soddisfazioni e successi non solo Italia. Indimenticabili le due settimane, a Settembre del 2002, trascorse in Iraq, ospiti di Saddam Hussein. TerrAnima rappresentò l’Italia al Festival di Babilonia, a Baghdad, esibendosi nel famosissimo “Babyl teathre” nel sito archeologico dell’antica Babilonia al cospetto di oltre diecimila persone. “Il palco e la formazioni dei più giovani sono state le attività in cui manifestava tutto il suo amore per la musica, la sua vita” ha riferito chi lo ha conosciuto.

di Antonio Baldassarre

Redazione R.
Article Tags:
Articolo presente in:
News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO