Mercoledì 21 Aprile 2021

Manfredonia ‘comune arancione’, Molo21: “La solidarietà non basta: sosteniamo l’imprenditoria locale”

0 1

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha emanato l’ordinanza n. 448 del 7.12.2020, con la quale dispone, con decorrenza dall’8 dicembre sino al 14 dicembre 2020, di configurare come “area arancione” diversi comuni della provincia BAT e di Foggia, tra cui il comune di Manfredonia. Sulla propria pagina facebook, due giorni fa, il presidente della Regione Puglia aveva annunciato che erano in corso valutazioni per mantenere in area arancione alcune province, concludendo che l’eventuale ordinanza avrebbe preso efficacia dalla prossima settimana con dovuto preavviso.

Preavviso che purtroppo è mancato a discapito di numerosi titolari di attività imprenditoriali (ristoranti, bar, pizzerie, pasticcerie, negozi e locali) che da poche ore e con ingenti sforzi e investimenti si stavano riorganizzando per poter riaprire in quanto la Puglia era stata dichiarata area gialla.

Sicuramente è una scelta condivisibile alla luce dell’elevato numero dei contagi che ancora si registrano in Provincia per le difficoltà del sistema sanitario in forte sofferenza. Ma è altrettanto evidente che le tempistiche con le quali si è nuovamente istituito le aree arancioni emanando un’ordinanza a 12h dall’entrata in vigore della stessa, sono andate a discapito di numerose attività imprenditoriali, contraddicendo quanto in precedenza sostenuto. Ci vuole più rispetto nei confronti di queste attività e magari più coraggio nell’assicurare un ristoro dignitoso a quest’imprenditoria che ormai è arrivata allo stremo. Dovremmo pensare ora a possibili soluzioni affinché le attività della nostra Città possano nuovamente ripartire, non offrendo solo una solidarietà sterile ma anche delle iniziative concrete, come ad esempio la lodevole iniziativa della Caritas di Manfredonia, che ha avuto eco anche sulla stampa e tv nazionale. Ognuno di noi nel suo piccolo può fare qualcosa: innanzitutto continuando a sostenere le attività commerciali locali acquistando prodotti e servizi del territorio. Infine, chiediamo ai nostri rappresentanti nel Consiglio Regionale e nel Parlamento di avere più attenzione per gli imprenditori colpiti, di attivarsi tempestivamente affinché queste situazioni confusionarie e deleterie per l’economia non si ripetano e di provvedere fin da subito con i ristori comunicando tempi e modi.

Associazione “Molo 21”

Redazione G.
Articolo presente in:
Comunicati · News

Commenti

    Commenta

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

     

    MANFREDONIA VIDEO