Giovedì 21 Gennaio 2021

Molo21: “Un’altra buona opportunità per la nostra città, altri 500 mila euro per le opere pubbliche”

1 0

Al fine di consentire la realizzazione e la manutenzione di opere pubbliche negli enti locali che si trovano nella condizione di scioglimento ai sensi dell’articolo 143 TUEL (scioglimento dei consigli comunali e provinciale conseguente a fenomeni di infiltrazione e di condizionamento di tipo mafioso o similare), l’art. 1, comma 277, della legge del 27/12/2017 ha istituito un fondo ordinario per il finanziamento dei bilanci degli enti locali con dotazione iniziale di 5 milioni, annualmente incrementata anche con le risorse non utilizzate in ciascun anno.

Trattasi di un strumento legislativo che va ad aggiungersi a quello previsto dall’art. 145 del TUEL, ossia il piano di priorità degli interventi adottato dalla Commissione Straordinaria del nostro Ente con deliberazione del 08.01.2020, il quale rappresenta uno strumento di programmazione straordinaria che si integra con il programma triennale dei lavori pubblici 2020/2022.

Evidenziamo che tramite il fondo per il finanziamento dei bilanci degli enti locali previsto dalla legge n. 205/2017, il Ministero dell’Interno, con decreto del 29.10.2020, ha disposto il riparto delle risorse per l’anno 2020 delle stesse non utilizzate nell’anno 2019 pari ad 17.615.048,00, di cui € 484.638,96 in favore del Comune di Manfredonia.

Cogliamo positivamente l’impegno mostrato tempestivamente dalla Commissione Straordinaria con deliberazione n. 169 del 24.11.2020, con la quale ha preso atto dell’assegnazione della predetta somma da destinarsi per conservare e/o realizzare opere pubbliche.

Tuttavia, noi di Molo 21, invitiamo la Commissione Straordinaria del Comune di Manfredonia a porre in essere tutti gli adempimenti utili affinché questo importante contributo non si perda strada facendo, tenuto conto dei vincoli temporali previsti dall’art. 158 del TUEL, il quale prevede che per tutti i contributi straordinari assegnati da amministrazioni pubbliche agli enti locali è dovuta la presentazione del rendiconto (relativo sia alla dimostrazione contabile della spesa che ai risultati ottenuti in termini di efficienza ed efficacia dell’intervento) all’amministrazione erogante entro 60 giorni dal termine dell’esercizio finanziario relativo. Detto termine è perentorio, pertanto la sua inosservanza comporta l’obbligo di restituzione del contributo assegnato.

Tante sono le opere pubbliche da manutenere, completare e/o realizzare per rendere più bella ed efficiente la nostra città, e questo provvedimento va nella giusta direzione.

Amiamo la nostra città e per questo non possiamo che felicitarci e renderci pienamente disponibili a collaborare con le Istituzioni che la governano.

Matteo Trotta.

Laureando in Giurisprudenza, componente del Direttivo di Molo 21.

Redazione G.
Articolo presente in:
Comunicati · News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO