Mercoledì 21 Aprile 2021

Bilancio di fine anno 2020 degli ispettori ambientali territoriali Civilis Endas

1 2

Tempo di bilanci di fine anno anche per il Corpo Nazionale Civilis Endas Comando generale di Manfredonia.

L’associazione di Difesa Ambientale, Tutela del territorio, del mare e di Protezione Civile, nell’anno ormai in conclusione, ha operato molto a Manfredonia e in particolare nella provincia di Foggia oltre in tutto il territorio nazionale, grazie all’attivismo dei suoi volontari Ispettori Ambientali Territoriali, ha conseguito risultati notevoli riassunti bene in un numero: 2800 duemilaottocento ore di servizio prestato. Questo monte ore messo insieme dal servizio prestato da tutti gli associati in tutte le attività svolte nel corso dei dodici mesi dell’anno, va appunto suddiviso tra le tante attività messe in cantiere.

Centinaia di video denunce (con successivi pulizie dei siti e risultati eccellenti) infatti, gli uomini dello corpo diretto del comandante generale Giuseppe Marasco hanno svolto servizio volontario e gratuito in tutto il territorio comunale di Manfredonia e capitanata. Sono state numerose ore prestate nell’ anno a supporto delle Forze dell’Ordine in occasione di eventi e manifestazioni sportive, incidenti stradali, recupero carcasse di animali, auto rubate e cannibalizzate ed altro ancora; ore invece sono state impiegate per il supporto alle giornate ecologiche recentemente svolte, maggior ore per controllare il territorio, parecchie ore sono state invece quelle impiegate nell’avvistamento e prevenzione degli incendi e così via durante il periodo estivo. Il lavoro svolto si è concretizzato anche attraverso la stesura di protocolli per la segnalazione presso le Autorità competenti di reati ambientali e rinvenimento di mezzi rubati, discariche a cielo aperto, abbandono di rifiuti vari di ogni genere, inquinamento delle falde, controlli depuratori, ed altro. A tracciare una linea è Giuseppe Marasco, comandante nazionale generale del Corpo: “E’ stato un anno denso di attività che siamo riusciti a svolgere grazie alla disponibilità e all’ impegno di tutti. Ringrazio dunque tutti gli iscritti al Corpo Nazionale Civilis Endas, in particolar modo un encomio all’avvocato Angelo Salvemini, che dopo l’incendio dell’auto di servizio, ha donato un’auto per proseguire le nostre attività di pubblica utilità, ma allo stesso modo anche le Forze dell’Ordine e le Autorità che si sono fidate di noi e si sono avvalse della nostra collaborazione. Nel 2021 ci auguriamo di riuscire a fare ancora di più, sempre al servizio del cittadino”.

Redazione G.
Articolo presente in:
Comunicati · News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO