Lunedì 19 Aprile 2021

Utilizzo degli impianti sportivi “PalaDante” e “PalaScaloria”: atto di indirizzo

0 0

Premesso che il Comune di Manfredonia è proprietario di due impianti sportivi denominati rispettivamente Palascaloria e Paladante, utilizzati da diverse Associazioni Sportive Dilettantistiche della Città, secondo un calendario annuale predisposto dall’Ente, a fronte del pagamento di tariffe attualmente stabilite con deliberazione di Giunta comunale n. 42 del 12 marzo 2019;

Considerato, che la gestione diretta da parte dell’Ente, anche in ragione della carenza di personale comunale da adibire alle attività di custodia e vigilanza degli impianti, risulta poco efficiente e presuppone, tra l’altro, la necessità di provvedere costantemente a interventi di manutenzione ordinaria al fine di garantire la funzionalità dell’Impianto; Ritenuta l’opportunità di valutare la possibilità di concedere in concessione gli impianti de quo, secondo delibera n. 1300 del 14/10/2016 dell’ANAC con la quale è stato chiarito che “gli impianti sportivi di proprietà comunale appartengono al patrimonio indisponibile dell’Ente ai sensi dell’art. 826 del Codice Civile essendo destinati al soddisfacimento dell’interesse della collettività allo svolgimento dell’attività sportiva. La gestione di tali impianti può essere effettuata dall’amministrazione competente in forma diretta oppure indiretta, mediante affidamento a terzi individuati con procedura selettiva”;

Dato atto che attraverso la concessione degli impianti i costi delle utenze, nonché quelli della manutenzione ordinaria risulterebbero in capo al concessionario, con notevole risparmio per le casse comunali; Atteso che la procedura di gara finalizzata alla concessione richiede una fase endoprocedimentale complessa, essendo necessario, tra l’altro, elaborare apposito studio di fattibilità nonché piano economico-finanziario e relativo capitolato d’oneri;

Dato atto che le ASD interessate, come di consueto, hanno presentato apposita istanza per ottenere, anche quest’anno l’autorizzazione all’utilizzo degli impianti per lo svolgimento sia degli allenamenti che delle gare ufficiali; Rilevato che a causa dell’emergenza epidemiologica in corso occorre garantire anche nei suddetti impianti l’applicazione rigorosa dei protocolli sanitari finalizzati alla prevenzione del contagio da COVID – 19; Atteso che l’applicazione dei suddetti protocolli ed in particolare la quotidiana e corretta sanificazione degli spazi utilizzati, nonché la necessaria presenza di un COVID manager per ciascun impianto, rappresentano un costo elevato non sostenibile direttamente dal Comune che, come è noto, ha approvato un Piano di riequilibrio finanziario pluriennale che non contempla queste spese;

Stante l’imminente avvio dei campionati 2020-2021 e la necessità di garantire la fruizione degli impianti sportivi comunali in parola, è stata acquisita la disponibilità da parte di alcune A.S.D. a sostenere direttamente i costi derivanti dall’applicazione dei protocolli COVID – 19 e alla nomina del Covid manager con le conseguenti responsabilità a fronte di una riduzione delle tariffe annuali;

Considerato che l’eventuale riduzione tariffaria non rileva ai fini delle entrate risultando confermato lo stanziamento previsto in bilancio e considerato, altresì, che la spesa per il mantenimento degli impianti in oggetto, nel corso del corrente anno, è stata notevolmente inferiore alle previsioni stante la chiusura degli impianti sportivi a causa della nota emergenza epidemiologica, pertanto la minore entrata è compensata dalla minore spesa; Ritenuto, pertanto, che si possano rideterminare le tariffe d’uso degli impianti sportivi Palascaloria e Paladante, approvate con deliberazione di G. c. n. 42 del 12/03/2019, limitatamente alla tariffa prevista per gli allenamenti svolti dalle Associazioni locali come segue:

Allenamenti svolti da associazioni locali, dalle ore 15,00 alle ore 22,00 € 7,50 (sette euro e cinquanta centesimi) per ogni ora, con abbattimento del 40% delle spese per le associazioni che utilizzano l’impianto per almeno 4 mesi dalla data della richiesta e per il relativo campionato agonistico

Tenuto conto che gli impianti in parola sono divenuti negli anni un importante punto di riferimento per diverse associazioni sportive della Città che hanno conseguito anche importanti traguardi a livello nazionale, occorre porre in essere ogni iniziativa utile alla loro migliore fruizione; Per quanto sopra esposto, si richiede alla Commissione Straordinaria di determinarsi in merito.

Il Dirigente
Dott.ssa Maria Sipontina Ciuffreda

Redazione G.
Articolo presente in:
News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO