Venerdì 5 Marzo 2021

D’Errico: “Il sindaco di Zapponeta D’Aloisio amministratore concreto e lungimirante anche per il territorio GAL”

0 0

Qualche giorno fa Vincenzo D’Aloisio, attraverso i suoi canali social e con una lunga lettera ai suoi concittadini, ha manifestato la scelta di non ricandidarsi in qualità di sindaco del Comune di Zapponeta alle prossime elezioni. “Un amministratore caparbio, competente, concreto e leale che si è contraddistinto anche nel ruolo di componente nel CdA del Gal in rappresentanza di tutti i Comuni dell’Area – dichiara Michele D’Errico, Presidente del Gal DaunOfantino -. Pertanto, ho appreso con molto rammarico questa sua decisione di non voler proseguire nel suo percorso amministrativo e politico che tanto ha giovato, con la sua visione strategica ed aggregante, non solo alla comunità di Zapponeta ma anche a tutto il nostro territorio. Ho avuto modo di apprezzarlo anche personalmente per la sua umanità messa a disposizione dei suoi concittadini tutto il giorno tutti i giorni. Indubbiamente, con la sua Amministrazione, Zapponeta ha fatto grandi passi in avanti, soprattutto sul fronte dell’infrastrutturazione (e quindi miglioramento della qualità della vita di cittadini ed imprenditori) e dell’immagine esterna (Bandiera Blu e Comune Riciclone, tra i tanti riconoscimenti conseguiti). Per il Gal – conclude d’Errico – Zapponeta è il Comune che maggiormente ha incarnato lo spirito di sviluppo di questa programmazione, con valide proposte su tutti i bandi, sia quelli pubblici che privati. Una vitalità amministrativa ed una forma mentis imprenditoriale che hanno fatto scuola in Puglia. Ringrazio Vincenzo per il gran lavoro svolto nel ruolo di Consigliere del CdA in anni difficili e complicati per il PSR. Auspico, altresì, che i suoi successori a Palazzo di Città sapranno proseguire in questo solco e raccoglierne i frutti”.

Redazione G.
Articolo presente in:
Comunicati · News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO