Domenica 18 Aprile 2021

Adempimenti e coccole di speranza all’Anna Rizzi di Manfredonia

0 0

Il 1 aprile è entrato in vigore il Decreto Legge n. 44/2021 “misure urgenti per il contenimento dell’epidemia da Covid-19, in materia di vaccinazioni anti SARS-Cov-2, di giustizia e di concorsi pubblici” pubblicato sulla GU Serie Generale n. 79 del 01.04.2021.

In ASP “S.M.A.R.” già questa mattina c’è stato un briefing con gli Operatori dell’Azienda pubblica e quelli della Società che gestisce il servizio socio sanitario e assistenziale della Casa di Riposo “Anna Rizzi” sempre  covid free, in particolare con la Coordinatrice Dott. Rossella Ciociola per dare seguito a tutti gli adempimenti previsti, primo fra tutti  quello di informare il personale dell’obbligo di vaccinazione per gli operatori di interesse sanitario che svolgono la loro attività nella struttura.

Con l’occasione si è discusso sui dati preoccupanti di diffusione del virus che ancora attanagliano il nostro territorio e l’Italia intera e sulla necessità di alzare nuovamente il livello di guardia al fine di tutelare gli anziani utenti, i famigliari e gli operatori. Infatti, sebbene tutti vaccinati, è necessario monitorare gli accessi, l’utilizzo dei DPI, tutte le procedure e i protocolli previsti ed in particolare la salute degli utenti attraverso la sorveglianza costante di determinati indicatori come la temperatura corporea e la saturazione dell’ossigeno.

Il Commissario Straordinario Giacomo Francesco Forte, ha approfittato dell’occasione per porgere ad utenti, famiglie e operatori gli auguri di una Santa e serena Pasqua; ringraziare la delegazione dell’Associazione di Clown Terapia “Il Cuore di Foggia” per “il gradito omaggio floreale fatto nei giorni scorsi agli ospiti della Casa di Riposo, tulipani bellissimi che hanno “colorato” la struttura e anche un po’ i nostri cuori” e ha indirizzato “un abbraccio virtuale a tutti gli Operatori della Casa di Riposo che hanno voluto donare agli anziani ospiti un momento di dolcezza regalandogli uova  e colombe pasquali. Gesti bellissimi, che riempiono il cuore, che avvicinano e promettono speranza”.

Il Commissario Forte si è poi augurato che “qualche anima buona possa donare all’Azienda, che non può permetterselo, quanto è necessario a realizzare anche all’ASP “S.M.A.R.” una “stanza degli abbracci”, dichiarando: “i nostri anziani e quasi tutti gli operatori sono vaccinati, a breve anche coloro che non erano disposti a farlo. Questo permetterà un rischio di infezione ridotto e la possibilità di ideare un “piano di incontri con i parenti”, ma se avessimo anche noi una “stanza degli abbracci”, tutto sarebbe più bello, semplice e gestibile. Permetterebbe agli anziani ospiti di ricevere i loro contatti vitali che in questa fase dell’esistenza rappresentano un punto di riferimento essenziale. In ASP siamo impegnati anche su questo fronte, nel cercare di non far morire di solitudine i sopravvissuti al Covid-19, favorendo l’incontro con i parenti, gli assistenti spirituali, i volontari, gli animatori. Ho letto con attenzione la volontà di vaccinare prioritariamente anche i caregiver. Io ritengo sia giusto e opportuno garantire anche a loro una corsia prioritaria per immunizzare almeno un parente/caregiver di coloro che sono ricoverati nelle strutture come l’Anna Rizzi”.

 

                                                                                  COMUNICAZIONE ASP “S.M.A.R.-“

Redazione G.
Articolo presente in:
Comunicati · News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO