Domenica 20 Giugno 2021

Dalla 1^ edizione del laboratorio di idee “Manfredonia, la città che vorrei” 300 giovanissimi ambasciatori brillanti, coraggiosi e consapevoli

1 0

La città con gli occhi arguti, sinceri e coraggiosi dei bambini: più pulita e sostenibile, più ospitale, più equa e solidale, tutta a colori con meno cemento grigio e più spazi fruibili dove poter esprimere la propria creatività e condividere in sicurezza momenti felici con genitori ed amici.  Queste le risultanze degli oltre 300 elaborati (disegni, temi, plastici, video multimediali) realizzati dai 300 alunni delle classi 5^ degli Istituti Comprensivi di Manfredonia che hanno partecipato alla 1^ Edizione del laboratorio di idee “LA CITTA’ CHE VORREI”, ideato ed organizzato dal Gal DaunOfantino, Fondazione Re Manfredi e Touring Club Italiano – Club di Territorio di Manfredonia.

Tale iniziativa – svoltasi lo scorso ottobre nell’ambito delle attività di promozione e valorizzazione del territorio per la partenza da Marina del Gargano della tappa del “Giro-E” (iniziativa nazionale volta a sostenere lo sviluppo green ed ecosostenibile) – ha avuto l’obiettivo di sensibilizzare i giovani studenti e le loro famiglie, con il valido supporto degli insegnanti, su temi importanti per lo sviluppo futuro della città e del territorio, rendendoli consapevoli protagonisti delle idee di sviluppo e del futuro delle nostre comunità, nonché porre l’accento sull’educazione civica e rispetto del decoro urbano.

Gli arguti 300 giovanissimi studenti sono stati insigniti – con una pergamena personalizzata – dell‘onorifico titolo di “Ambasciatore di Manfredonia” per quanto potranno fare di buono per la loro città con l’importante compito di difenderla e portarla per sempre nel loro cuore.

Agli Istituti Comprensivi consegnate le seguenti targhe: Premio per il “Coraggio delle idee” e “Senso civico” all’I.C. “UNGARETTI – MADRE TERESA di CALCUTTA”; Premio per “Conoscenza dei luoghi e capacità di valorizzarli”, “Creatività” e “Originalità” all’I.C. “GIORDANI – DE SANCTIS”; Premio per “Spirito di squadra” e “Originalità” all’I.C. “CROCE – MOZZILLO”; Premio per “Creatività”, “Coraggio nella visione” e “Senso civico” all’I.C. “PEROTTO – ORSINI”; Premio per “Coraggio nella visione” e “Senso civico” all’Istituto “SACRO CUORE”.

La simbolica cerimonia di consegna di targhe e pergamene si è svolta nei giorni scorsi sul terrazzo dell’Infopoint turistico del Gal DaunOfantino in Piazzetta Mercato, alla quale hanno preso parte Michele d’Errico (Presidente del Gal DaunOfantino), Michele De Meo (Console TCI e Presidente Fondazione Re Manfredi) ed una piccola rappresentanza di docenti per ogni Istituto. A supporto dell’organizzazione hanno collaborato Antonietta D’Anzeris (docente Scuola dell’Infanzia), Anna Ciuffreda (Ufficio Cultura Comune di Manfredonia), Dino D’Andrea (architetto), Rossana Conoscitore (docente di Educazione artistica), Emanuela Troiano (docente di Lettere).

Non appena le condizioni pandemiche lo permetteranno, tutti gli elaborati saranno esposti in una mostra aperta al pubblico per rendere il giusto omaggio a studenti ed insegnanti che con grande entusiasmo e consapevolezza si sono messi in gioco su temi cruciali per il futuro del territorio. “La Città che Vorrei”, rappresenta un progetto pilota che già dal prossimo anno scolastico vedrà il coinvolgimento educativo e didattico continuativo di tutte le Scuole di ordine e grado di Manfredonia, i cui dettagli sono già stati discussi nei giorni scorsi con Dirigenti e docenti. Parole d’ordine amore, appartenenza e conoscenza della propria città per sconfiggere illegalità e mancanza di senso civico ed aprire una stagione nuova e luminosa per Manfredonia, partendo da cittadini consapevoli ed innamorati di Manfredonia.

Articolo presente in:
Comunicati · News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO