Sabato 25 Settembre 2021

Ottimi risultati per il liceo Galilei-Moro di Manfredonia alle Olimpiadi di Matematica

1 0

Lo studente Antonio Ciociola per la terza volta sul podio olimpico nella finale individuale, brillante piazzamento nella finale a squadre.

Le Olimpiadi della Matematica 2020/21, organizzate dall’Unione Matematica Italiana su mandato del Ministero dell’Istruzione, si sono concluse il 15 maggio con una cerimonia di premiazione virtuale.
Dopo un ringraziamento iniziale a tutti coloro che hanno reso possibili le Olimpiadi, è iniziata la premiazione vera e propria che ha visto il giovane Antonio Ciociola, studente della 5C del Liceo “Galilei-Moro” di Manfredonia, ancora una volta vincitore delle gare individuali, ottenendo questa volta la medaglia d’argento, dopo quella di bronzo della scorsa edizione e la medaglia d’oro di due edizioni fa.
Un’altra vittoria che testimonia che nemmeno la pandemia può fermare la determinazione e il talento, e che una vittoria non è mai casuale, ad una ne seguono spesso altre. Questo è ciò che ci si auspica ancora dal talento che porta alto il nome della sua scuola e della sua città nelle competizioni nazionali, e che si appresta ad affrontare tutte le sfide che la vita gli porrà dinanzi. Il grande impegno che ha profuso, dopo la cerimonia dell’oro nella sede della Banca d’Italia di Palazzo Koch, per accedere alle Olimpiadi di Informatica, sforzo coronato da grande successo con la conquista di un’altra medaglia d’argento, ha messo in evidenza un carattere determinato, rafforzando la convinzione che le proprie capacità, adeguatamente esercitate, unite alla passione e all’impegno, sono gli ingredienti fondamentali per raggiungere qualunque obiettivo. Tutte le partecipazioni di questi anni sono servite anche a forgiare il carattere, oltre che, per ovvie ragioni, a far viaggiare i segnali sinaptici ‘a mille’, a trovare nessi tra aree apparentemente distanti, e non solo dal punto di vista logico-matematico.
Diceva Bernardo di Chartres che siamo come nani sulle spalle dei giganti che ci hanno preceduti. Vanno senz’altro evidenziate le persone che molto hanno influito sulla formazione di Antonio, in primis la prof.ssa Tina Pacillo, della secondaria di primo grado, ma anche l’insegnante Paola Salvemini della scuola primaria, senza dimenticare gli ottimi docenti che lo stanno ancora seguendo e che hanno inciso ulteriormente sulla sua formazione, e cioè le prof.sse Filomena Armillotta, Antonella Guerra, Enrichetta Iannaccone, Giovanna Ordine e Apollonia Rinaldi, e i professori Pasquale Di Gregorio, Domenico Scaramuzzi, Michele Totaro e, naturalmente, il prof. di Informatica Michele Salvemini, che gli hanno consentito di acquisire quella preparazione e quella forma mentis che saranno determinanti nel prosieguo dei suoi studi.
Ciò che siamo deriva da una molteplicità di fattori non sempre identificabili, ma, certamente, le esperienze nei primissimi anni di vita sono determinanti sotto l’aspetto affettivo, cognitivo e relazionale. E quindi la causa prima del successo dei nostri figli risiede proprio nella famiglia, nucleare con genitori e fratelli, ma anche allargata, quando si ha la fortuna di avere nonni vicini e accoglienti. Per l’edizione delle Olimpiadi di quest’anno c’è stata anche grande soddisfazione per l’ottimo risultato ottenuto nella finale della gara a squadre disputatasi il 14 maggio. Il liceo Galilei-Moro di Manfredonia, unica scuola di una città non capoluogo di provincia di tutta l’Italia meridionale a giungere in finale, ha conquistato il 28^ posto su 48 scuole partecipanti. La squadra, composta dagli studenti Giovanni Ciuffreda (2E), Carlo Valentini (2C), Giuseppe Pio Granatiero (3D), Matteo Prencipe (4AS), Antonio Ciociola (5C), Leonardo Pio Ciuffreda (5D) e Francesca Piemontese (5C), si è sottoposta a duri allenamenti, sacrificando gran parte del proprio tempo libero e, soprattutto, non tralasciando gli impegni scolastici.
Tanti complimenti a questi ragazzi da tutta la comunità scolastica e, in particolare, da parte del Dirigente Scolastico, prof. Leonardo Pietro Aucello, e un caloroso ringraziamento alla prof.ssa Mariangela Rubino, referente del Progetto “Olimpiadi della Matematica”, che tanto si è prodigata per curare tutti gli aspetti organizzativi della partecipazione della squadra.

Gaetano Prota

Articolo presente in:
News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO