Sabato 12 Giugno 2021

Perché le matite personalizzate sono uno dei gadget aziendali più richiesti

1 0

Non potremmo completare un cruciverba, abbozzare un capolavoro d’arte o scrivere il nostro prossimo romanzo senza prendere appunti con una buona matita. Anche se gli strumenti di scrittura ci appaiono talmente tanto di uso comune che non pensiamo mai a come sarebbe la vita senza averli, c’è stato un tempo in cui non esistevano affatto.

La matita moderna fu creata nella seconda metà del XVI secolo, dopo la scoperta a Cumberland, in Inghilterra, di miniere del minerale detto grafite. Fu scoperto un giacimento di grafite estremamente pura e solida che venne inizialmente utilizzata per segnare il bestiame. L’attuale costruzione della matita e del lapis costituiti da un’anima di grafite e materiale colorato inseriti in un profilo cilindrico o esagonale di legno, tipicamente pioppo, viene attribuita a due italiani, Simonio e Lyndiana Bernacotti.

Il nucleo di una matita moderna è fatto di grafite, argilla e acqua. Durante il XVII secolo, la grafite e l’argilla venivano macinate a mano, messe in uno stampo cilindrico e cotte in un forno. Oggi, le matite sono prodotte in serie da macchine che tagliano il legno, inseriscono la mina e timbrano o stampano un disegno.

Le matite sono tanto antiche quanto ancora utilizzate. Sono i primi strumenti di scrittura che si mettono in mano ai bambini, per colorare i loro disegni o per farli imparare a maneggiare il mezzo che è e sarà il loro principale modo di esprimersi. Anche se i computer, tablet e smartphone con la scrittura digitale la stanno facendo da padroni pure tra i più piccoli, non succederà mai che le matite rimangano inutilizzate, anche perché i messaggi scritti a mano manterranno sempre il loro fascino.

Ecco perché le matite personalizzate sono rimaste negli anni uno dei gadget personalizzati più utilizzati dalle aziende. Sono adatte a tutti, quindi vanno bene per promozioni legate ai bambini e alla scuola ad esempio. Possono essere regalate all’interno di un kit con gomma da cancellare e appuntalapis, anche a studi professionali e uffici: sono infatti un ottimo welcome gift per i nuovi ingressi in azienda. Per rimanere al passo con i tempi, si sono aggiunti degli accessori alla semplice matita. Ad esempio delle gommine colorate al suo apice, dei segnali luminosi, anche dei mini pupazzetti. Insomma, possono diventare anche molto divertenti. Adesso non si trovano in commercio soltanto personalized pencils realizzate con il legno, ne esistono anche di altri materiali. Basti pensare alle matite personalizzate con porta mine, in plastica, che consentono di fare a meno dell’appuntalapis; ancora matite in plastica morbida e flessibile; matite in carta, magari riciclata, che consentono a chi le acquista di avere un occhio attento alla sostenibilità ambientale.

A proposito di ecologia e riciclo, la vera novità dell’ultimo periodo sono le matite personalizzate piantabili: una volta consumate invece di buttarle possono essere messe in un vaso con un po’ di terriccio e annaffiate. Dopo poco tempo nascerà una piantina o un fiore, in base alla tipologia di seme contenuto nella matita. In questo modo niente viene sprecato! Per avere questo tipo di soluzione basta rivolgersi ad aziende come Gadget Lab che producono direttamente e importano gadget personalizzati studiati ad hoc, originali e innovativi.

Grazie alle matite personalizzate garantirai al tuo marchio di avere la giusta visibilità ad un buon prezzo. Sono infatti uno dei gadget personalizzati più economici per eccellenza! Scegliendo di fare la tua promozione con questo mezzo di comunicazione raggiungerai sicuramente i tuoi obiettivi.

Articolo presente in:
Dall'Italia

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO