Mercoledì 4 Agosto 2021

Zona bianca per Toscana, Campania e Sicilia e il resto d’Italia (tranne la Valle d’Aosta) da lunedì 21 giugno

0 0

Da lunedì 21 giugno l’Italia intera, tranne la Valle d’Aosta, sarà nella fascia più bassa di rischio, dove non c’è il coprifuoco e le limitazioni sono ridotte al minimo. Se la cabina di regia che si riunisce oggi confermerà i dati, Toscana, Campania, Basilicata, Sicilia, Calabria, Marche e provincia autonoma di Bolzano entreranno in zona bianca. Mascherina e distanziamento restano obbligatori anche all’aperto, ma gli spostamenti sono liberi, ci si può incontrare ed è possibile festeggiare (con green pass).

Il monitoraggio settimanale del venerdì dell’Istituto superiore di sanità (Iss) rivela che l’RT è in lievissimo aumento e passa dallo 0,68 allo 0,69: l’indice di trasmissibilità del Covid è dunque sostanzialmente stabile. Continua invece a scendere il valore dell’incidenza, che passa dai 25 casi su 100 mila abitanti della settimana scorsa ai 16.7 casi di oggi. Tutte le regioni italiane sono classificate a rischio basso tranne Basilicata, Friuli—Venezia Giulia e Molise, il cui rischio è «moderato». E nessuna regione, altro dato molto positivo, supera la soglia critica di occupazione dei posti letto in terapia intensiva o in area medica.

Gli spostamenti in zona bianca
Gli spostamenti sono liberi, si può festeggiare (con green pass obbligatorio) e torna possibile incontrarsi nelle case private: non c’è più il limite di sei persone ma resta raccomandato indossare la mascherina e rispettare la distanza.

Le feste in zona bianca
Via libera dunque alle feste private e ai banchetti dopo funzioni civili e religiose come matrimoni, cresime, comunioni. Non c’è un numero massimo di invitati e si può organizzare il buffet, purché venga servito dal personale. Autorizzato anche il self service, in porzioni monodose. Consentito ballare, ma soltanto all’aria aperta e rispettando la distanza di sicurezza. Con il pass verde ripartono anche fiere, convegni e congressi (con mascherina obbligatoria). In automobile, se non si è conviventi, possono entrare il guidatore e due passeggeri accomodati sui sedili posteriori e con mascherina indossata.

Articolo presente in:
News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO