Domenica 28 Novembre 2021

Vieste: scovato dai carabinieri ricettacolo di merce rubata. Denunciato un giovane per ricettazione

0 0

L’estate è ormai iniziata ed i Carabinieri della Tenenza di Vieste, con l’aumento delle presenze nella “perla del Gargano”, hanno conseguentemente aumentato i servizi anticrimine dedicati al controllo del territorio, allo scopo così di prevenire e contrastare i fenomeni delinquenziali connessi alla presenza massiccia dei vacanzieri. La stagione turistica, infatti, rappresenta un momento delicato per la città che vede quadruplicata la sua popolazione. L’estate, però, come in ogni importante località balneare, è anche l’occasione per chi vive di illegalità che approfitta di questo momento per commettere dei reati approfittando della platea molto più numerosa.

Anche a Vieste infatti, ogni anno, più di qualche turista si vede purtroppo “rovinato” il periodo dedicato al relax ed al divertimento da un furto in spiaggia, nella propria auto e addirittura nello stesso villaggio e/o casa vacanze dove si trovano ad alloggiare. Per evitare che la vacanza a Vieste rappresenti un brutto ricordo, i Carabinieri della locale Tenenza, coadiuvati da personale della Compagnia di Manfredonia, delle Stazioni Carabinieri limitrofe nonché dal personale di rinforzo distaccato per l’esigenza dal Comando Provinciale CC di Foggia, hanno avviato una serie di attività straordinarie a prevenire tale forma di illegalità, a garanzia di serenità e sicurezza sia per i tanti turisti che per i residenti.

 

 

Tale attività, che ha fatto subito registrare un calo repentino dei suddetti furti, ha permesso anche di scovare, in breve tempo, un vero e proprio ricettacolo di merce rubata segnalando alla competente Autorità giudiziario un soggetto residente nella provincia. In particolare, nei giorni scorsi, presso la Tenenza carabinieri di Vieste, un vacanziero presentava una denuncia di furto poiché ignoti, rompendo il finestrino della sua auto parcheggiata a ridosso della spiaggia, asportavano un tablet, un cellulare e altre apparecchiature informatiche. I militari dell’Arma iniziavano subito una mirata attività d’indagine tesa a rinvenire gli oggetti rubati nonché identificare il soggetto autore del furto. Proprio grazie a questa delicata e complessa attività, il personale operante, attraverso il segnale GPS trasmesso da un dispositivo elettronico spento appena rubato, riusciva a scovare due roulotte parcheggiate all’interno di un terreno privato, sito sul litorale garganico, nelle disponibilità di S.A., giovane pregiudicato lucerino, una delle quali utilizzata, come accertato a seguito della perquisizione, come deposito di materiale asportato. Tablet, cellulari, I-pad, smartphone, personal computer, dispositivi elettronici di qualsiasi genere nonché orologi da polso, occhiali da sole, documenti intestati, carte bancomat e di credito, utensili da cucina ancora confezionati è quanto rinvenuto all’interno della roulette ben occultati in borsoni in pelle pronti ad essere rivenduti nel mercato illegale.

Ma la refurtiva non finisce qui !

Veniva ritrovata anche una collezione storica di francobolli, banconote e monete del ‘900 dall’ingente valore risultata essere stata asportata qualche mese fa a seguito di un furto in appartamento sito nel Comune di Vieste. Tutta la merce rinvenuta è stata riconsegnata ai legittimi proprietari. Al termine delle attività, S.A., veniva deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Foggia, per il reato di ricettazione, in quanto trovato nella disponibilità del materiale rubato.

L’attività di prevenzione dei militari del Comando Provinciale Carabinieri di Foggia è continua ed incessante anche per assicurare un’estate tranquilla ai tanti turisti che giungono in questa località per godere delle bellezze del nostro territorio, immerso nel verde degli ulivi secolari e nell’azzurro del mare. Non si escludono a breve ulteriori importanti operazioni anticrimine da parte dei militari dell’Arma.

 

 

Articolo presente in:
Capitanata · Cronaca · News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO