Domenica 19 Settembre 2021

“Lettere dal Fronte” di Leonarda Crisetti al Gargano Arte Festival. Lunedì 9 agosto h 21.30, San Menaio

0 1

La storia del Caporale Maggiore Domenico D’Arnese da Carpino, disperso sul Carso nel 1917.

A dialogare con l’autrice saranno Domenico Sergio Antonacci e Menuccia Fontana.

Dopo l’appuntamento con il teatro, che ha visto Andrea Santonastaso raccontare l’amatissimo presidente della Repubblica Sandro Pertini, il Gargano Arte Festival continua all’insegna della cultura e della storia.

Lunedì 9 agosto alle 21.30 nel piazzale delle Ferrovie del Gargano a San Menaio ci sarà la presentazione del libro “Lettere dal Fronte” del Caporale Maggiore Domenico D’Arnese (1915-1917) a cura della docente Leonarda Crisetti.

“Abbiamo voluto fortemente inserire la presentazione di questo libro nella rassegna estiva perché crediamo nell’importanza di preservare la memoria e di tramandarla alle nuove generazioni”, affermano Bruno Granieri e Luigi Damiani della Pro Loco di San Menaio e Calenella.

Dal contrasto violento tra la terra che trema nelle trincee e la pace di un uliveto, a centinaia di chilometri di distanza dal fronte, si sviluppa la storia del Caporale Maggiore Domenico D’Arnese, classe 1896, da Carpino, disperso sul Carso nel fatidico 1917.

“Il libro ricostruisce vite ed emozioni di quella lontananza maledetta dalla terra natia, l’adrenalina nel viaggio verso il fronte, lo spirito patriottico che fa superare le prime avversità, la nostalgia della famiglia, del paese, degli ulivi, il freddo nella trincea sotto i boati austriaci sempre più vicini”, scrive sul blog Amara terra mia Domenico Sergio Antonacci, che parteciperà alla presentazione del libro insieme a Menuccia Fontana.

Durante la serata Maria Rosaria Vera e Gianluigi Grossi leggeranno dei passi del libro, accompagnati dagli interventi musicali di Carmen Aurora Bocale.

Il volume, oltre alla trascrizione delle lettere, contiene una selezione delle cartoline originali, caratterizzate da messaggi patriottici e propagandistici, che permettono di toccare con mano il graphic design del tempo, precursore della propaganda del ventennio fascista.

L’ingresso alla serata è gratuito con prenotazione obbligatoria (contattare il numero 339.1300451), per fronteggiare meglio le restrizioni Covid-19.

La rassegna Gargano Arte Festival è organizzata dalla Pro Loco di San Menaio e Calenella in collaborazione con il Comune di Vico del GarganoFerrovie del Gargano e Sicme Energy & Gas.

Facebook | Instagram

#GarganoArteFestival

Articolo presente in:
Capitanata · Comunicati · News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO