Domenica 19 Settembre 2021

Martedì 10 agosto ultimo incontro della rassegna Liberi Libri

2 0

Si terrà martedì 10 agosto alle ore 19:00, presso la terrazza dell’Infopoint di Piazzetta Mercato,  l’ultimo incontro della rassegna letteraria Liberi Libri.  Iniziata il 2 luglio scorso la rassegna ha messo in luce una serie di libri scritti da manfredoniani, amanti di Manfredonia e molti ambientati proprio a Manfredonia. La rassegna ha avuto molto successo di pubblico, al punto che chi l’ha organizzata sta già pensando ad una nuova edizione. Nell’ultimo incontro saranno presentati due volumi: Gente distratta (PSEditore) di Mario di Maio, grafico napoletano trapiantato a Milano, e Storia di Ilde, come fiore tra le pietre di Matteo Di Palma, giovane studente di Beni culturali manfredoniano. A presentarli saranno le animatrici della rassegna, Simona Dado e Mariantonietta Di Sabato. Entrambe hanno fortemente creduto a questo progetto e contro tutti gli ostacoli lo hanno portato a termine con grande successo e impegno.

La trama dei due volumi:

Gente distratta: Ritenuto ufficialmente disperso durante il naufragio della nave mercantile Maruzzella II nel 1990, Vincenzo Ricotta viene ritrovato su un’isola deserta da una troupe televisiva trent’anni dopo. Tornerà a Vicolo Campano, un piccolo paesino della penisola sorrentina, e ritroverà l’affetto della sua famiglia. Scoprirà però che nel frattempo tante cose sono cambiate, ma altre, compresa la sua passione sfrenata per il Napoli, sono rimaste immutate. Un simpatico racconto delle abitudini moderne che hanno cambiato per sempre le nostre vite.

 

Storia di Ilde: Siamo alla fine dell’ Ottocento e i bambini non voluti vengono lasciati nella “rota degli esposti” dei conventi dove vengono accolti e cresciuti per poi essere dati in adozione alle famiglie senza bambini. Comincia così l’avventura di Ilde, un fiore tra le pietre “nato senza pretesa alcuna a decorare un angolo brullo di pietra, offrendo al mondo la sua delicata bellezza”. Il romanzo racconta l’intreccio di vita che porta Ilde dal convento di Sant’Orsola fino a Manfredonia, dove è ambientata buona parte del romanzo.

Si ringrazia per il fondamentale supporto la Pro Loco Manfredonia, nelle persone di Francesco Schiavone, Loredana Mondelli, Matteo Robustella, Paolo Schiavone, Luigi d’Apolito e Grazia La Torre, il GalDaunofantino, il Patto  di Promozione per Manfredonia e ManfredoniaNews.it.

Antonio Marinaro

Articolo presente in:
News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO