Lunedì 20 Settembre 2021

Basta con i giochi di prestigio! Avanti alle politiche “reali”

0 0

Prima i ristori, poi il decreto Sostegni bis, la sostanza non cambia. Aiuti, ammortizzatori sociali, Indennità Covid, esonero contributivo per gli autonomi e professionisti, welfare aziendale ecc. Tutte misure volte a sostenere il mondo imprenditoriale e le categorie di lavoratori più colpiti dalla pandemia del Covid 19. Ciò tampona la situazione di precarietà collettiva ma non abbatte il tasso di disoccupazione già elevato nella fase pre-pandemica del decennio di stagnazione economica. Non è certo il Reddito di cittadinanza, nato come misura contro la povertà, la soluzione a tutti i mali occupazionali. Le istituzioni preposte non sono state in grado di tessere quell’importante “rete di contatti” tra utente e azienda per ristabilire l’occupazione e dare dignità al lavoratore. Occorre stabilire una maggiore fiducia verso le imprese qualificate ed oneste nell’utilizzare al meglio le misure di sostegno e sviluppo. Il bonus 110% è un valido intervento per realizzare l’efficientamento energetico delle aree urbane nel nostro territorio, rendendole più sicure e a basso impatto ambientale e combattendo al contempo il “lavoro nero” nell’edilizia. Le crisi socio-sanitarie-economiche dovrebbero spronare la parte “buona e volenterosa” della città di Manfredonia per cercare di riscattarla dal periodo buio e di Ri-alzarla come più volte ribadito dall’arcivescovo padre Franco Moscone, preservando le immense potenzialità legate al paesaggio, alla cultura, alla gastronomia, alla pesca, all’agricoltura e tanto altro. Quanto saranno fondamentali le “buone” politiche di crescita, le governance e i government locali e regionali per far valere le proprie ragioni ai tavoli nazionali e poter usufruire di quelle vitali risorse economiche (risicate per il Sud) del Piano nazione di ripresa e resilienza. Se non ora quando pianificare e realizzare un “reale ed equo” sviluppo delle infrastrutture ferme alla pseudo unità d’Italia (reti stradali, ferroviarie, aereo-portuali). Manfredonia, con le prossime elezioni amministrative, riuscirà a dotarsi di quelle “forze propulsive” utili a uscire dal baratro in cui si trova? Dobbiamo vigilare affinché non vadano sprecate le chance di sviluppo che Manfredonia dovrà adottare con le migliori ed oneste “menti”, non facendosi ammaliare dai “prestigiatori illusionisti” della politica bravi a tutelare i propri interessi a svantaggio del bene comune.

di Grazia Amoruso

Articolo presente in:
News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO