Martedì 19 Ottobre 2021

On. Tasso: bisogna informare la cittadinanza su Asi e Seasif

18 0

Su richiesta dell’On. Antonio Tasso, il 17 settembre scorso, si è tenuto un incontro (online per la normativa anticontagio) tra ASI, Seasif e rappresentanti istituzionali del territorio.

Il Presidente del Consorzio per l’Area di Sviluppo Industriale di Foggia, Dott. Agostino De Paolis, e l’Ing. Franco Favilla, CEO della Seasif Holding Ltd, – supportato dai propri tecnici – hanno presentato, ognuno per le proprie competenze, la proposta progettuale avanzata dalla Seasif, finalizzata all’utilizzo delle aree retroportuali del porto “Alti Fondali” dell’Agglomerato Industriale ASI Manfredonia-Monte Sant’Angelo.

Ognuno degli intervenuti ha espresso le proprie riflessioni, ponendo anche domande specifiche circa la natura del progetto.

In particolare l’On. Tasso ha manifestato il proprio ringraziamento al dott. De Paolis ed all’Ing. Favilla:”…Per aver accolto la mia richiesta di incontro. Il sottoscritto è un rappresentante istituzionale del territorio che, memore del passato remoto e recente, desidera che la collettività venga messa al corrente, in maniera chiara ed esaustiva, di come si intende utilizzare l’area interessata”.

Il parlamentare sipontino si è avvalso delle competenze degli Ingg. Giulia Fresca e Francesco Ognissanti, i quali hanno posto rilievi e domande.

Nel merito, l’Ing. Fresca ha sottolineato come, in realtà, nell’illustrazione della delegazione della Seasif non vi fossero riferimenti progettuali ed elementi tecnici specifici, perciò quanto presentato rimane, appunto, una “narrazione illustrata”, che per una valutazione compiuta necessita di altri elementi che verranno richiesti agli investitori e, possibilmente, discussi in ulteriori incontri da tenersi a breve.

Informazioni sulla zona di insediamento sono state richieste dall’Ing. Ognissanti, mentre l’On. Tasso ha chiesto di conoscere se e quali fossero altri soggetti interessati ad utilizzare il Porto A.F. e la zona retroportuale.

I prossimi step vedranno coinvolti altri soggetti cittadini (associazioni, enti ecc.) affinché la città abbia un quadro esaustivo e consapevole di ciò che le verrà proposto ed esprimere il proprio parere. Fermo restando che il potere decisorio rimane in capo all’ASI.

Manfredonia ha bisogno di progetti che sviluppino il BAF in vista dei finanziamenti che arriveranno per la realizzazione del corridoio TENT adriatico, ma tutti i progetti dovranno essere rispettosi dell’ambiente, sostenibilità e gradimento cittadino.

Articolo presente in:
Comunicati · News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO