Mercoledì 27 Ottobre 2021

Vaccinazioni a persone straniere e rilascio green pass: le precisazioni della ASL Foggia

0 0

La ASL Foggia fa chiarezza in merito alle notizie diffuse a mezzo stampa circa le presunte difficoltà di rilascio del green pass per i cittadini stranieri.

Nelle attività di vaccinazione anti COVID dei cittadini di Paesi Terzi la ASL Foggia è l’Azienda Sanitaria pugliese con il più alto numero di persone extracomunitarie che hanno completato il ciclo vaccinale.

Si tratta di una popolazione di circa 6.000 persone, presenti negli insediamenti informali, tutte vaccinate negli ultimi tre mesi. Di queste, oltre a coloro che hanno scaricato il green pass autonomamente, circa 4.500 lo hanno acquisito grazie al supporto tecnico degli operatori della ASL.

Una attività imponente, svolta soprattutto nell’hub della Fiera di Foggia all’interno del quale è stato allestito anche uno sportello per il rilascio del codice per “Stranieri Temporaneamente Presenti” (S.T.P.) per consentire la vaccinazione anche alle persone non in regola con l’ingresso e il soggiorno.

Tale attività ha permesso, infatti, ad oltre 200 cittadini stranieri non regolari di ottenere il codice S.T.P. grazie al quale hanno potuto vaccinarsi e ricevere cure urgenti, essenziali e continuative.

Detto questo, è bene precisare che il rilascio del green pass è legato a procedure nazionali ed è vincolato al possesso di una determinata documentazione.

Purtroppo, non sempre tutte le persone presenti negli insediamenti informali possiedono una documentazione in regola. Tra le criticità segnalate, a titolo di esempio, ci sono i documenti di identità e le tessere sanitarie scadute.

A questo si aggiunge che alcune di loro hanno effettuato la prima dose in altre regioni i cui sistemi informativi non sempre si integrano con il nostro.  Per questo è necessario acquisire la documentazione cartacea e allineare manualmente l’informazione che deve essere validata, infine, dalla nostra Regione.

Eventuali ritardi nel rilascio del green pass, quindi, sono dovuti a molteplici fattori che la ASL Foggia ha sempre tempestivamente risolto.

Ad oggi, risultano senza il green pass poche decine di persone, le cui situazioni sono state già prese in carico dalla ASL Foggia.

La gestione della campagna vaccinale alle persone di Paesi Terzi messa in piedi in Capitanata, diventata un modello per tutto il territorio nazionale, consolida una attività di assistenza avviata da tempo negli insediamenti informali della provincia di Foggia con ottimi risultati.

Una attività svolta anche con il supporto delle associazioni operative negli insediamenti alle quali la Direzione suggerisce maggiore cautela nel rilasciare dichiarazioni che possono essere travisate e vanificare il grande impegno e sforzo che giornalmente viene profuso dagli operatori e dalle stesse associazioni.

Articolo presente in:
News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO