Domenica 5 Dicembre 2021

Come si vota

1 0

Domenica 7 novembre si torna alle urne per l’elezione diretta del sindaco e del consiglio comunale. Si vota nella sola giornata di domenica 7 novembre, dalle ore 7.00 alle ore 23.00 con eventuale turno di ballottaggio domenica 21 novembre. Potranno votare gli iscritti alle liste elettorali del Comune di Manfredonia che abbiano compiuto i 18 anni di età entro il 7 novembre. Per votare sarà necessario presentarsi al seggio elettorale muniti di documento di riconoscimento e di tessera elettorale su cui è indicato l’indirizzo e il numero del proprio seggio. Nel caso in cui sia stato ricevuto un tagliando di aggiornamento del seggio, bisognerà applicarlo sulla tessera elettorale e portarlo con sé al momento del voto. L’elezione di sindaco e consiglieri comunali (n.24) avviene secondo un sistema maggioritario a doppio turno. Questo significa che se nessun candidato raggiunge la maggioranza assoluta (il 50% + 1 dei voti), i due più suffragati andranno al ballottaggio in cui gli elettori potranno votare solo per il candidato alla carica di primo cittadino e non per le liste. Inoltre è prevista una soglia di sbarramento del 3% sotto la quale i candidati al consiglio comunale non possono accedere ai seggi disponibili.

In cosa consiste il voto disgiunto

I cittadini potranno esercitare il voto disgiunto. Si tratta di un’opzione di voto che consente agli elettori di accordare la propria preferenza ad una lista diversa da quelle collegate al candidato sindaco scelto. In questo modo i cittadini possono esprimere il proprio voto per il candidato sindaco di uno schieramento e per una lista di schieramento diverso.

Quante preferenze è possibile esprimere

I cittadini possono esprimere un massimo di due preferenze purché di genere diverso e all’interno della stessa lista. Gli elettori, quindi, possono esprimere un voto per un candidato sindaco e barrare una lista in cui hanno la possibilità di indicare il nome di un solo candidato/a oppure di due candidati al consiglio comunale a patto che, in quest’ultimo caso, si tratti di un uomo e di una donna. Nel caso in cui non venga rispettato il criterio del genere diverso, il voto si ritiene nullo.

di Graziano Sciannandrone

 

Articolo presente in:
News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

MANFREDONIA VIDEO