Domenica 5 Dicembre 2021

Carenza di personale, drammatica situazione finanziaria, normativa antimafia

2 1

  La Commissione Straordinaria relaziona al termine del mandato

«DIFFUSA APPROSSIMAZIONE organizzativa dell’Ente, una scarsa informatizzazione dello stesso, l’esistenza di numerose irregolarità gestionali, la pressoché generale mancanza di controlli, in parte dovuta alla carenza di personale anche di qualifica dirigenziale».

IN ESTREMA SINTESI il profilo tracciato dai Commissari Straordinari al comune di Manfredonia, sciolto dal 19 aprile 2019 – Prefetto Vittorio Piscitelli, Vice Prefetto Francesca Anna Maria Crea, Dirigente di Area I Alfonso Agostino Soloperto – nella premessa generale alla relazione conclusiva del loro mandato presso il Comune di Manfredonia, iniziato il 4 novembre 2019 e che terminerà con la elezione della nuova amministrazione comunale il 21 novembre prossimo. Una dettagliata relazione che analizza puntualmente i vari settori dell’amministrazione comunale, a cominciare dalla situazione del personale.

IL NUMERO di dipendenti – evidenzia la Commissione straordinaria – in servizio al 31/12/2019, era di 138 unità, di cui 2 soli dirigenti oltre al Segretario Generale, a fronte di una dotazione organica teorica di 5 dirigenti oltre al Segretario Generale e, rispetto alla data del 31/12/2018, si rilevava, una riduzione di 30 unità di personale. Risultavano altresì in servizio presso questo Ente n. 135 LSU.

UNA SITUAZIONE critica resa più pesante dalla «non meno drammatica situazione sotto il profilo finanziario, considerato che l’Ente, con deliberazione del Consiglio Comunale n. 64 del 18 dicembre 2018, preso atto della mancata attuazione del piano di rientro triennale (2017 – 2019) approvato con deliberazione del Consiglio Comunale 29 del 26/06/2017, deliberava il ricorso alla procedura di riequilibrio finanziario pluriennale, quale prevista e disciplinata dall’art. 243-bis, comma 1, del D. Lgs. 267/2000 e s.m.i. e, con successiva delibera del Consiglio Comunale n. 1 del 17/03/2019, approvava un Piano di Riequilibrio Pluriennale, della durata di 10 anni, per il ripiano di passività determinate, con l’approvazione dello stesso piano, in euro 14.892.984,93».

SONO STATE pertanto adottate, a fronte di una situazione decisamente scabrosa, «iniziative dirette al miglioramento delle condizioni finanziarie dell’Ente, dei servizi offerti, dei rapporti con la cittadinanza, cercando di avviare procedimenti virtuosi finalizzati ad una modifica delle prassi consolidate che avevano determinato le difficoltà dell’Ente». A tale scopo, è stata adottata, con specifica deliberazione, apposita direttiva per la puntuale e corretta applicazione delle normative antimafia di cui al D.lgs. n.159/2011, «con particolare riferimento agli obblighi di acquisizione della certificazione antimafia precedentemente alla stipulazione, all’approvazione o all’autorizzazione di qualsiasi contratto o subcontratto, ovvero precedentemente al rilascio di qualsiasi concessione o erogazione indicati nell’articolo 67 indipendentemente dal valore economico degli stessi». Nella stessa deliberazione «sono state fornite uniformi e precise indicazioni agli uffici comunali in ordine all’applicazione della normativa antimafia, che come risulta dalla relazione di accesso veniva sistematicamente disattesa».

LA COMMISSIONE Straordinaria nel corso della sua attività ha dovuto «avvicendare due segretari comunali in quanto sin dal momento del suo insediamento non hanno ottenuto dal segretario comunale in carica sufficiente supporto». Tra le altre iniziative, quella della richiesta al Prefetto di Foggia, «l’assegnazione di personale in posizione di sovraordinazione, ai sensi dell’art 145 del TUEL, incaricati per un numero molto ridotto di ore settimanali nel numero di 5 unità ed assegnati nei settori chiave dell’Ente (Area Economica, Tributi, Urbanistica, Attività Produttive)».

Michele Apollonio

Articolo presente in:
Comunicati · News

Commenti

    Commenta

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

     

    MANFREDONIA VIDEO