Mercoledì 18 Maggio 2022

Come funzionano i servizi di nota spesa attraverso la tecnologia digitale

0 0

I servizi di nota spesa oggi vengono gestiti grazie alla tecnologia digitale, attraverso software di tipo gestionale, app per smartphone e tablet e il concetto di zero carta, visto che per abbattere costi di diverso tipo, tutto viene organizzato in modo digitale, riducendo costi superflui e limitando in maniera evidente errori e sprechi che fino a qualche tempo fa erano invece una consuetudine e una prassi piuttosto comune. Tra le varie problematiche che il lavoratore dipendente dovrà affrontare vi è anche quella relativa al calcolo costo chilometrico per le autovetture che utilizzerà durante i suoi spostamenti a carattere lavorativo e aziendale. Per questo motivo se stiamo guidiamo un veicolo per scopo di tipo lavorativo, il nostro datore di lavoro deve pagare una tariffa chilometrica per compensare i costi sostenuti, come viene precedentemente concordato tra le parti. Adesso una volta che conosciamo la tariffa chilometrica, è facile calcolare il rimborso. Ma questo rimborso è sufficiente? Come funziona nel dettaglio questo tipo di discorso. Scopriamolo qui sotto insieme.

Come va calcolato il costo chilometrico per le automobili

Per coprire i costi del veicolo dei dipendenti sostenuti come parte del lavoro, un datore di lavoro paga una tariffa per chilometro ai dipendenti. La tariffa che in genere è considerata su una percorrenza media per il chilometraggio è stata compilata e redatta attraverso le tabelle Aci le quali tengono conto di vari aspetti; si terrà conto quindi dei modelli di autovetture che sono presenti in circolazione, quelli che possono regolarmente circolare secondo la motorizzazione civile a norma di legge. Superato questo discorso che è fondamentalmente di carattere esclusivamente burocratico, diventa semplice fare il calcolo di rimborso chilometrico, proprio grazie a parametri che sono stati stabiliti dalle tabelle compilate e realizzate dall’Aci.

Che cosa copre un rimborso? Come funziona nel dettaglio il chilometraggio aziendale

Come abbiamo potuto sperimentare facendo questo tipo di attività professionale, la guida di una vettura comporta e genere spese più elevate rispetto al normale consumo di carburante. Sappiamo quindi che un elenco di spese potrebbe risultare ampio e quindi dispendioso. Olio, pneumatici, tasse e immatricolazione, manutenzione e assicurazione auto – sono inclusi di fatto in questo tipo di discorso. I costi del veicolo rimborsabili devono perciò ammontare a più di quanto ci si possa attendere. Adesso bisogna quindi prendere in considerazione l’ammortamento e l’aspetto puramente assicurativo che c’è sul veicolo. Si tratta in effetti del 60-65% dei costi di un veicolo, annuali e non. Proprio per questo motivo è bene compilare con precisione questo tipo di voce tra le note spesa quando ci si muove con il proprio veicolo per scopi lavorativi, che sono stati precedentemente concordati tra il dipendente e l’azienda per cui si sta operando.

Considerazioni finali

Abbiamo visto come per quel che concerne alcune figure di ambito professionale, la compilazione di un registro di note spese è fondamentale. Proprio per questo motivo utilizzare la tecnologia digitale rende questo tipo di procedura più semplice, abbattendo completamente costi e tempi in cui verrà realizzata. Abbiamo visto che anche tutte le attività di ragioneria e di rendicontazione per conto di un’azienda vengono svolte in modo del tutto automatizzato e digitale. Non solo per quanto riguarda il concetto di fattura elettronica, ma anche per quel che concerne le note di spesa è cambiato molto grazie all’utilizzo della tecnologia digitale e dei dispositivi mobili. I software gestionali per aziende hanno rapidamente modificato le abitudini di quei lavoratori che sono costretti a spostarsi per esigenze professionali e che oggi utilizzano le app per velocizzare la compilazione delle note spesa in modo tecnologicamente avanzato.

Articolo presente in:
Dall'Italia

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

 

MANFREDONIA VIDEO