Martedì 17 Maggio 2022

AgiAmo Manfredonia: territorio a ferro e fuoco, le istituzioni rispondano al bisogno di legalità della collettività

19 1

Quale interpretazione dare alla sequenza di atti incendiari registrata nelle ultime settimane a Manfredonia? Una sola: che si tratta di azioni criminose la cui condanna deve essere inflessibile, severa e unanime da parte della società civile e sostenuta da un’azione concreta dello Stato.

AgiAMO esprime solidarietà a coloro che hanno subito direttamente o indirettamente i danni materiali e l’affronto morale esercitato da delinquenti al soldo della criminalità sempre più minacciosa. Allo stesso tempo esorta la comunità tutta a manifestare con coraggio e a testa alta un sentimento di netta opposizione a chi tenta di sovvertire l’ordine politico e sociale con l’uso della violenza e dell’illegalità.

Nel solo mese di gennaio, peraltro ancora non concluso, si sono registrati ben 4 presunti attacchi incendiari ai danni dell’auto di un ex consigliere e assessore comunale, della struttura di un lido balneare, di una seconda vettura e infine di un distributore automatico di bevande e snack. Naturalmente aspettiamo di apprendere dagli inquirenti quali siano dolosi e quali accidentali.

È la preoccupante scia di una serie di attentati, a scopo apparentemente intimidatorio, che confermano la volontà di mettere le mani sulla città con mezzi illegali e con la pressione della violenza da parte della criminalità assetata di controllo e potere.
Contrastarla non è cosa semplice. Non bastano cortei e slogan. Non è sufficiente parlarne. Occorre agire con i fatti, far fronte comune, assomigliarsi nell’essere cittadini attivi e sensibili, denunciare e aiutare gli organi di polizia e le forze dell’ordine ad assicurare alla giustizia i delinquenti: una giustizia che – citando le parole del guardasigilli Marta Cartabia – “deve tornare a essere un luogo in cui i cittadini possono riporre serenamente la loro fiducia, deve funzionare e rispondere adeguatamente, nel rispetto di tutte le garanzie, ai bisogni di giustizia della collettività“.

Ciascun abitante di un territorio, ciascun individuo di una comunità che popola un territorio, deve sentire forte il dovere di impegnarsi per sé e per gli altri.
Manfredonia ha un disperato bisogno di rimettersi in ordine e pianificare strategie efficaci per un risanamento che investe anche la pubblica amministrazione e la tecnostruttura.

L’On. Antonio Tasso, esponente di AgiAMO, oltre alla solidarietà – doverosa e sentita in questi casi – ha dichiarato che quanto prima richiederà un incontro a Manfredonia con rappresentanti istituzionali del Ministero dell’Interno e della Commissione Antimafia, per fare il punto della situazione e capire gli interventi previsti, oltre a quelli in atto per la provincia di Foggia.

Articolo presente in:
Comunicati · News

Commenti

    Commenta

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

     

    MANFREDONIA VIDEO