Lunedì 5 Dicembre 2022

Premio nazionale “Virgo Fidelis”: per il 40° dell’associazione Carabinieri Generale Castriotta

0 0

“PER CHI è al servizio degli altri” è la motivazione del Premio Nazionale Virgo Fidelis, la protettrice dell’Arma, che l’Associazione Nazionale Carabinieri “Gen. R. Castriotta” di Manfredonia, ha assegnato, in occasione del 40° anniversario della fondazione, ad autorità, personaggi ed istituzioni che si distinguono e si impegnano al servizio degli altri e della società. Il conferimento è avvenuto nel corso di una suggestiva cerimonia svoltasi nell’Auditorium dell’Istituto tecnico economico “G. Toniolo” presenti le autorità cittadine e un numeroso pubblico in specie giovani. Il presidente dell’Associazione Michele Trotta, nel ringraziare il dirigente del “Toniolo” Pellegrino Iannelli per la cortese ospitalità, ha evidenziato l’impegno profuso dai premiati nel corso della pesante pandemia da Covid 19 «esempi valorosi che si segnalano all’attenzione in specie dei giovani».

CONDOTTO da Elena Presti e Francesco Mogol, l’evento è stato allietato dalle performance del trio “Le appassionate”, dal cantante Gianmarco Caroccia, dal duo Luisa Esposito e Floriana De Martino di “Made in sud”, che si sono alternati alla chiamata dei premiati: Giuseppe Meli (Ammiraglio M.M.), Stefano Morellina (foggiano, ingegnere presso la NASA, in collegamento streaming da Los Angeles), Filippo Santigliano (Capo servizio redazione Foggia della Gazzetta del Mezzogiorno), Matteo Bassetti (Infettivologo presso l’Ospedale Policlinico S. Martino di Genova, in collegamento streaming), Felice Antonio Spaccavento (Anestesista, Docente Università di Bari) Francesco Paolo Di Sisto (Sottosegretario alla Giustizia, in collegamento streaming), Gianni La Bella (Direttore Comunità S. Egidio di Roma), Serenella Molendini (Consigliera Nazionale Parità presso il Ministero del Lavoro), Gabriella Sforza (Docente Università di Bari), Cosimo Damiano Gelsomino (Presidente Unioncamera Puglia), Angela Barbanente (Direttrice Facoltà di Ingegneria Università di Taranto), Gianni Rotice (Sindaco di Manfredonia), Daniela Marcone (Vice Presidente Nazionale Associazione ‘Libera’), Raffaele Piemontese (V. Presidente Regione Puglia).

TRA i premiati anche tre giovani che si sono segnali per impegno, studio, sacrifici, altruismo, sofferenza fisica e mentale ma, soprattutto, la voglia di vivere. Matteo De Vita, un ragazzo di Mattinata iscritto al secondo anno dell’I.T.C. “Toniolo” di Manfredonia, campione nazionale nella recente XI edizione delle “Olimpiadi d’Italiano” che ha superato brillantemente la concorrenza di sedicimila partecipanti. Un successo conseguito anche grazie al supporto dei docenti Troiano, Tomaiuolo e D’Onofrio. Toccante la storia di Libera Manzella, volontaria della locale sezione dell’A.N.C. che non ha saputo ignorare l’appello lanciato a livello mondiale nella ricerca di un donatore di midollo spinale compatibile con un paziente americano. Ebbene, Libera è risultata l’unica compatibile, si è sottoposta ad accertamenti specifici ed alla fine ha effettuato la donazione senza esitazione alcuna. Non meno emozionante la storia di Nicolò Basta, studente dell’ultimo anno sempre del “Toniolo”. Nel bel mezzo degli anni della spensieratezza, all’improvviso i primi sintomi, le indagini, poi il responso: leucemia. Una parola che avrebbe abbattuto chiunque, non Nicolò, che ha avuto al suo fianco la famiglia. In particolare il papà che non ha esitato a donare il suo midollo. Il trapianto ha esito positivo e Niccolò può tornare a scuola. La sua gioia la esprime in una lettera: “Volevo stare con i miei compagni di classe, con i miei professori perché voglio continuare a studiare”.

Michelangelo Guerra

 

 

Articolo presente in:
News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

 

MANFREDONIA VIDEO