Sabato 13 Agosto 2022

Gli affreschi della Cappella della Maddalena di Manfredonia. La radice di Iesse: una possibile interpretazione iconografica

0 0

Di   Aldo  Caroleo, Siponto.

 

La cosiddetta Cappella della Maddalena , in realtà l’abside della Chiesa  di san Domenico (fine XIII Sec.) e dedicata a  Santa Maria  Maddalena , recentemente restaurata, ha al suo interno una serie di affreschi di pregevolissima fattura di epoche diverse e che si trovano tutte sulla parete destra entrando dall’ingresso del Chiostro.

Il più grande di questi affreschi raffigura l’albero di Iesse che presenta alcune lacune  dovute  alla cancellazione ( a causa del  tempo e alle intemperie) dei nomi della discendenza di Iesse.

 Ho voluto  tentare di completare la cronologia dei nomi   partendo da  ciò che è rimasto di leggibile sull’affresco. Le fonti sono  i passi  tratti  dall’Antico  e  dal  Nuovo Testamento

Nella tradizione cristiana , come padre di Davide, Iesse è menzionato anche  nella genealogia di Gesù (Mt 1,5; Lc 3,32). L’annuncio del Messia in Isaia (11,1) come “virgulto della radice di  Iesse”; è citato da Paolo nella  lettera ai Romani (15,12); ad esso si riferisce la designazione di Maria e Gesù come rampollo e fiore della radice di Jesse.

Nell’Arte , Iesse compare soprattutto nella raffigurazione dell’Albero  genealogico di Gesù.

Lo schema rappresentativo ricorrente vede raffigurato l’anziano e barbuto Iesse, disteso  e con il capo appoggiato , corrispondente   all’Adamo dormiente  nella creazione di Eva. Da Iesse spunta un  tronco      con 12 rami. Sulla parte superiore dell’albero sono posizionati  Maria e Gesù  ,il Messia profetizzato da Isaia   come un vessillo : “In quel giorno un germoglio spunterà dalla radice di Iesse, un virgulto germoglierà dalla sue radici……..In quel giorno la radice di Iesse si leverà a vessillo per i popoli , le genti la cercheranno con ansia…” (Is.11,1-10 .

Matteo  nel suo Vangelo (Mt 1,5)  descrive la genealogia di Gesù partendo da Abramo per giungere a Giuseppe e quindi a Maria e Gesù.  Nella descrizione della genealogia di Gesù nell’Arte si parte da Iesse fino ad arrivare a Maria e Cristo e inserendo sui rami dei tondi con personaggi che a  seconda del programma iconologico seguito  possono essere  diversi(Re, Profeti,ecc.).

 L’affresco dell’Abside della Maddalena ricalca questi  modelli: Iesse è disteso nella parte inferiore: è un vecchio barbuto e dormiente. Dal suo ventre esce un tronco  da cui dipartono 6 rami a destra  e sei a sinistra e al vertice di ogni  ramo sono inseriti dei tondi con all’interno dei personaggi che indicano la sommità dell’albero su cui campeggia Maria col Bambino (come un vessillo): ogni personaggio ha un cartiglio in mano  recante il nome.  Il nostro affresco reca sulla parte dei rami di sinistra due nomi: RE DAVID e  ROBOAM, mentre sugli altri rami personaggi e nomi sono  cancellati. Questi due nomi indicano prima di tutto due Re : Davide , unto da Iesse e Roboamo che è figlio di Salomone.  Sotto il regno di Roboamo si concretizza la separazione dei due regni: quello di Giuda e quello di Israele.  Sappiamo che Cristo è discendente da Davide, quindi Giuda    si  può  ragionevolmente pensare che sui rami (e quindi sui cartigli di ogni ramo) ci fossero i nomi dei Re di Giuda fino a GIOSIA ,ultimo Re di Giuda prima della deportazione in Babilonia da cui  poi  deriverà una generazione che arriverà a Giuseppe, il padre putativo di Gesù  che poi sarà lo sposo di   Maria , la Madre di Gesù.

 Seguendo questo schema compositivo ipotizzo questa cronologia nell’affresco dell’abside della Maddalena:

 

 

 IESSE  ( al centro disteso in basso ,dormiente con un tronco che fuoriesce dal suo corpo e cartiglio in una mano: si intravede un dito)

Seguendo alternativamente  DAVIDE (1° ramo  a  sinistra  guardando l’affresco)-  SALOMONE (1° ramo a dx)- ROBOAMO (2° ramo a sx)- ABIAS  (2° ramo a dx)- ASAF (3° ramo a sx)- GIOSAFAT (3° ramo a dx)- IORAM (4° ramo a sx) – OZIA ( 4° ramo a dx) – ACAZ ( 5° ramo a sx)- EZECHIA (5° ramo a dx) – GIOSIA (6° ramo a sx.)- GIUSEPPE (6° ramo a dx). e al centro  MARIA  con in braccio GESU’ in una mandorla.

Questa è una mia personale interpretazione naturalmente suscettibile di rettifiche e correzioni  sempre ben accolte.  

                                                        

Manfredonia  L’affresco della Cappella della Maddalena: l’Albero di Iesse

                                                                                           

Aldo  Caroleo, Siponto.

Articolo presente in:
Comunicati · News

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

 

MANFREDONIA VIDEO