Mercoledì 21 Febbraio 2024

Pulizia nelle scuole della città, un problema nazionale…

0 0

E’ stata indetta per domani mattina alle ore 11:00 una riunione presso l’ufficio dell’assessorato alla Pubblica Istruzione di Manfredonia. Un incontro urgente tra l’Assessore Varrecchia e tutti i dirigenti scolastici della città per affrontare il tema della pulizia nelle scuole cittadine. Tante le segnalazioni degli insegnanti, dirigenti e genitori giunte negli ulimi giorni, in modo particolare, presso le sedi istituzionali della nostra città. La situazione è di difficile gestione, e riguarda molte scuole di Manfredonia. Mancano i fondi destinati alle imprese di pulizia vincitrici degli appalti pubblici, situazione che ha comportato una riduzione del loro orario di servizio.

Lo sblocco dei fondi pubblici per pagare le imprese è un problema di non facile soluzione che tocca un po’ tutti i settori nel rapporto pubblico-privato, una questione nazionale di cui se ne parla da troppo tempo nelle aule parlamentari. I dirigenti scolastici gestiscono direttamente gli appalti con le imprese. Fino ad oggi si è andati avanti con tanta pazienza da parte di tutti, fornitori di servizi ed utenti in particolare, negoziando nei tavoli istituzionali, con mediazioni e compromessi, per la tutela del lavoro e l’esigenza di garantire un servizio pubblico, soprattutto alle fasce più deboli. Vedremo domani cosa porterà la riunione a palazzo di Città.

Marta di Bari

Articolo presente in:
News

Commenti

  • Non c’e’ confusione….e gia’ contratti ministeriali nazionali…infatti la grande azienda madre addetta alle pulizie delle nostre scuole statali di tutta italia e’ estera,e loro azionari piu’ forti sono la carissima moglie di Fini ecc ecc…per questo non e’facile gestire… una grande cosa come questa…poi si da in subappalto ad altre aziende…(moderazione, ndr)….perche’non alziamo un polverone visto che ci sono le elezioni?e poi vediamo di chi e’ la responsabilita’….o si ha paura di altre indagini?….sicuro la confusione non c’ entra!

    Mamma 15/05/2014 17:25 Rispondi
  • Vedo tanta confusione. Il problema della pulizia della scuola riguarda il Dirigente scolastico e non il Sindaco/Assessore. Gli addetti alla pulizia della scuola sono i bidelli scolastici,che sono dipendenti statali (prima erano comunali,provinciale e statali, a secondo dell’ordine di scuola). Solo nelle provincie dove vi sono dei L.S.U., è il caso di Manfredonia, il Ministero della P.I., in caso di carenze negli organici,prima di nominare un nuovo bidello statale deve utilizzare i L.S.U., che vengono assegnati alla Scuola, alle dirette dipendenze del Dirigente scolastico. Ora succede che questi L.S.U.,organizzati in cooperative, utilizzati e pagati per meno ore di lavoro rispetto a un bidello statale, mal digeriscono il controllo dei Dirigenti scolastici (…oppure i D.S. non riescono a gestire nel verso giusto i L.S.).Per concludere, dove vi sono i L.S.U., i bidelli statali dovrebbero fare anche loro le pulizie (perchè sono pagati per questo)- e non scaricare l’intera incombenza sui L.S.U. Con la collaborazione il problema potrebbe essere risolto.

    fragreg 15/05/2014 16:17 Rispondi
  • Cara mamma,non è così semplice gestire una grande struttura complessa come lo scuola.la situazione è più complicata perché un dirigente non può decidere da solo,ma il tutto prevede dei contratti ministeriali a livello nazionale
    Possiamo sperare che domani si trovi una via d’uscita

    noi poveri mortali 15/05/2014 15:51 Rispondi
  • Con i nostri fondi pubblici,non prendiamo in appalto aziende di pulizia estere che a loro volta danno in subappalto ad altre aziende….chi e’ la grande azienda appaltarice?e gli azionari di quest azienda chi sono?rispondete a queste domande e vediamo cosa c’ e’ sotto…

    Mamma 15/05/2014 15:21 Rispondi
  • Siamo consapevoli del fatto che non dipende da una scuola anziché un ‘altra,il problema di fondo è si che sono diminuite le ore di lavoro,ma quelle poche ore facciamole bene.Se gli operatori pensassero che a scuola ci vanno i propri figli potrebbe essere un piccolo punto di partenza.Colgo l’occasione per ringraziare gli assessori che hanno organizzato questo incontro straordinario,speriamo bene per la tutela della salute dei nostri figli.Grazie ancora:una mamma fiduciosa

    Anna 15/05/2014 14:50 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *