Domenica 19 Maggio 2024

Vermicelloni con Cicale e Peperoni

0 0

In estate è facile divertirsi a cucinare se questo è un piacere. Il pesce, le verdure a disposizione sono veramente tante che riescono a deliziare il nostro palato con veramente poco.
Questo pranzo, preparato nelle foto in porzioni ridotte, è veramente semplice, veloce, facile da preparare e molto gustoso.
Per non parlare dell’esplosione di colori quando lo prepariamo.

Ingredienti per 4 persone
500gr di Cicale “Pannocchie”;
un peperone di media grandezza possibilmente rosso o giallo, oppure potete utilizzare i friggitelli;
4 o 5 pomodori rossi;
olio, aglio, prezzemolo, sale, pepe, peperoncino;

Preparazione
Puliamo le cicale e le tagliamo a metà. Nella pentola ci mettiamo uno spicchio d’aglio, olio, le cicale, il peperone tagliato a listarelle (julienne) i pomodori ed il prezzemolo.
Chiudiamo con il coperchio e tempo 15 minuti è già tutto pronto. Attenti alla cottura del peperone.
Intanto cuociamo i vermicelloni, a cottura quasi ultimata li aggiungiamo al preparato con un po’ di peperoncino e saltiamo tutto. Possiamo terminare il piatto con un pizzico di prezzemolo crudo se a voi piace… e Buon Appetito.

(Ricetta fornita e realizzata da Matteo Marinaro)

Il parere del nutrizionista
Le canocchie possiedono caratteristiche nutrizionali analoghe ai crostacei: un buon apporto di proteine ad alto valore biologico, un contenuto modesto di acidi grassi, una quantità ragguardevole di colesterolo ed una minuta porzione di carboidrati solubili; l’apporto energetico è modesto considerato anche l’elevato contenuto di acqua. La presenza di vitamine si orienta maggiormente su quelle del gruppo B e si apprezzano un buon livello di ferro biodisponibile e di potassio.
La notevole presenza di vitamina C, di cui il peperone è più ricco anche rispetto agli agrumi (se lasciato crudo), ne fa un prodotto con caratteristiche salutari di vario tipo, in primo luogo antiossidanti. Ma è molto rilevante anche la presenza di betacarotene, soprattutto nei peperoni rossi; sono presenti molti sali minerali, principalmente potassio, ma anche ferro, magnesio, calcio.
La notevole quantità di acqua e fibra determina un potenziale, lieve, effetto lassativo; le poche calorie ne fanno un cibo consigliato in caso di diete ipocaloriche. Notoriamente, il peperone può creare qualche difficoltà di digestione; per questo motivo è sconsigliato a chi ha problemi gastrici, soprattutto se persistono nonostante l’eliminazione della buccia, cioè della pellicola che riveste il frutto.
In definitiva quindi, questo risulta essere un piatto che può essere consumato da tutti senza alcun accorgimento o controindicazione.

Dott. Giovanni Favuzzi

Articolo presente in:
A Tavola coi Sipontini · News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
 
 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com