Domenica 19 Maggio 2024

L’Esperienza di Bellezza: la comunità degli eremi

0 0

Da qualche anno Angelo Torre vive l’Esperienza di Bellezza, un’esperienza che partendo da un’escursione riflessiva sugli Eremi di Pulsano continua nel tempo in un percorso che apre al riconoscimento reciproco della propria umanità, all’amicizia. “Dall’impatto devastante della natura nasce un nuovo modello di comunità. Come accadeva in un passato davvero lontano, agli eremiti che eleggevano la loro dimora nelle rupi disperse fra le valli del Gargano, anche oggi nascono comunità intorno agli eremi garganici”. E’ quel che racconta il tema dell’incontro che si é svolto recentemente presso la biblioteca provinciale, nell’ambito delle conversazioni sulla storia locale, con Angelo Torre, presidente dell’Associazione Pro Valloni Garganici, «Esperienza di bellezza agli eremi di Pulsano. Stupiti dalla bellezza del creato e della storia: l’avvenimento cristiano, l’inizio di una amicizia». E’ successo negli ultimi mesi con le visite guidate agli eremi Studion e Mulino (visite che tra l’altro servono a sostenere gli interventi di restauro conservativo), “si é ripetuta – racconta Torre – l’esperienza che sicuramente accadeva agli eremiti che dal VI al XVII secolo hanno abitato le nostre valli. L’impatto con la bellezza della natura ha modificato il loro approccio con la realtà, e così é successo ai nostri visitatori, accompagnati e provocati da riflessioni che loro proponevo, hanno chiesto di tornare fra gli eremi a parlare ancora di queste cose”. E’ nato così un percorso educativo-religioso ospitato dalla Parrocchia di San Pietro a Foggia. “Intorno agli eremi – continua Torre – é come se stesse rinascendo una comunità allargata, formata da famiglie ma anche da persone sole, spesso donne separate con i propri figli che hanno scoperto un senso di appartenenza, di “sorellanza”. Per questo abbiamo denominato questo gruppo che ci sta unendo la ‘Compagnia del Centuplo’”. All’associazione sono affidati i due più importanti gruppi eremitici: il «Mulino» e «Studion». Quest’ultimo ha già subito un intervento di restauro conservativo, che ha visto l’intervento di 150 volontari che hanno trasportato a spalla sul luogo i materiali per gli interventi. Ora resta da intervenire sui dipinti rupestri. Ben più rilevante quello che bisogna fare all’eremo «Mulino», il cui ambiente d’ingresso si sta sbriciolando. Il prossimo Intervento, progettato da architetti ed ingegneri, sarà realizzato da una ditta specializzata ed é stato autorizzato dalla Soprintendenza ai Beni Architettonici e Paesaggistici e dal Parco Nazionale del Gargano. Info sulla pagina Facebook dell’Associazione: www.facebook.com/pro.onlus”. Nei prossimi giorni ci saranno altre “Esperienze di Bellezza” e domenica 8 Novembre sarà celebrata una messa campale presso l’eremo “Studion”.

Paolo Licata

 

Articolo presente in:
News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
 
 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com