Lunedì 4 Marzo 2024

Indagine epidemiologica a Manfredonia: discussione e revisione pubblica dei protocolli di studio

0 0

Si terrà oggi, giovedì 10 dicembre 2015, il quinto incontro pubblico tra ricercatori, istituzioni e popolazione, dello studio epidemiologico partecipato sullo stato di salute della popolazione residente a Manfredonia.

Il progetto, fortemente voluto dal sindaco Angelo Riccardi, si basa sui principi della ricerca partecipata con un tavolo di lavoro a cui prendono parte, oltre al Comune di Manfredonia, l’Istituto di Fisiologia Clinica del CNR, sedi di Lecce e di Pisa, la ASL di Foggia, l’Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima del CNR, sedi di Lecce e Bologna, l’Università di Firenze, l’Impresa Sociale no-profit Epidemiologia e Prevenzione, il coordinamento cittadino di Manfredonia nato all’indomani della presentazione del progetto, lo scorso 6 febbraio 2015, per garantire la partecipazione della popolazione.

Per il CNR interverranno a questo quinto incontro, che sarà coordinato dal prof. Annibale Biggeri (Università di Firenze): la dott.ssa Mariangela Vigotti (Università di Pisa e IFC-CNR), con una presentazione sul protocollo dello studio sulla salute della popolazione; il dott. Emilio Gianicolo (IFC-CNR e Università di Mainz), sul protocollo di studio dei lavoratori; la dott.ssa Cristina Mangia e il dott. Marco Cervino (entrambi ISAC-CNR) sul protocollo di analisi ambientali.  Introdurrà i lavori il sindaco di Manfredonia Angelo Riccardi.

Alla conferenza si dialogherà con i revisori indipendenti dei protocolli di studio: prof. Benedetto Terracini, dott. Maurizio Portaluri (ASL di Brindisi), dott. Paolo Lauriola (ARPA Emilia Romagna).

Appuntamento, dunque, presso l’aula consiliare del Comune di Manfredonia, alle ore 17, per il quinto incontro a cui la cittadinanza tutta è invitata a partecipare.

Matteo Fidanza
Ufficio Stampa – Città di Manfredonia

Articolo presente in:
News
  • Dopo quaranta anni? Ma che jet facenn…..
    IL SOLTO SPERPERO DI DENARO PUBBLICO.

    tonino 01 51 10/12/2015 16:11 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *