Domenica 14 Aprile 2024

Anima Tamma Manfredonia, ancora corsara

1 0

È stata una gara difficile giocata sul filo degli errori quella di questa domenica di basket ad Altamura. La Tamma Manfredonia è stata brava a non demordere alle prime difficoltà, rimanendo concentrata sul match per tutti e 40 minuti. È stata una vittoria costruita di squadra, seguendo il piano gara preordinato, tanta difesa sulle bocche da fuoco murgiane. In attacco invece sono nati i maggiori problemi per via delle polveri bagnate dalla lunga distanza.
La Tamma si presenta con una novità, in quintetto Nicola Padalino che prende il posto di Luigi Dispinzeri. E’ arrivata in settimana, infatti, la decisione societaria di non avvalersi più delle prestazioni dell’ala siciliana, decidendo di comune accordo di rescindere il contratto.

Il primo quarto vede un predominio degli ospiti, con Johnson a contendersi la leadership sotto i canestri. N. Padalino produce tanto in termini di punti e l’Angel vola a 22 punti realizzati contro i 17 realizzati con un tiro da 3 a pochi istanti dal termine dal temutissimo De Bartolo. Il secondo periodo registra una supremazia locale a causa di una situazione falli non idilliaca. Coach Ciociola inizia le sue rotazioni: in campo Totaro e Vuovolo. L’Altamura ne approfitta e grazie a secondi tiri riesce a costruire con canestri dal pitturato un break importante chiudendo la prima parte della gara sul 34-31. La terza frazione è, forse, la più brutta di tutto il match. I canestri sono una chimera, il parziale 12-9 per gli ospiti è il riscontro. La Tamma Manfredonia ha il merito d’imbrigliare l’attacco avversario creando i presupposti di una meritata vittoria. 43 pari al suono della sirena e ultimo quarto ancora da giocare per trovare una vincitrice. Alla squadra avversaria che costantemente presenta un quintetto alto, Richardson, Barozzi e Maietta in campo, coach Ciociola risponde con Nicola Vuovolo da esterno, la scelta risulta azzeccata. Il ragazzo sipontino piazza il break decisivo grazie ad una tripla e una palla rubata a Barozzi facilmente depositata nel canestro. Azioni che valgono il più 4 a tre minuti dal termine. È ancora Vuovolo ad essere determinante, difesa perfetta sul play Radovic, unico in quel momento capace di portare punti alla causa con azioni personali. Gli ultimi minuti passano con i locali a fermare il cronometro e l’Angel a fissare dalla linea della carità il +10 finale. 53-63 il risultato.

È una vittoria fondamentale – dichiara coach Gianpio Ciociolavittoria che ci proietta verso un finale di campionato forse più tranquillo. Stiamo ritrovando le nostre geometrie e tutti sanno cosa fare durante la gara. Adesso non bisogna abbassare la guardia e cercare di confermare quanto di buono fatto nell’ultimo mese”.

 

TABELLINI
LIBERTAS ALTAMURA

TAMMA ANGEL MANFREDONIA

Parziali: 17-22, 34-31, 43-43, 53-63

 

Libertas Altamura: De Bartolo 10, Radovic 10, Perrucci 13, Fui, Maietta 10, Richardson 6, Barozzi 4, Colonna (ne), Castellano (ne). Coach: V. De Bartolo.

 

Tamma Angel Manfredonia: Wright 21, Chiappinelli, Vuovolo 6, Gramazio 7, A. Padalino 5, N. Padalino 12, Prencipe (ne), Castigliego (ne), Totaro 2, Johnson 10. Coach: G. Ciociola; Ass. Coach: F. Carbone.

 

Arbitri: M.S. Porcelli, M. Mitrugno

 

CLASSIFICA
Udas Cerignola 44

NP A. Pasca Nardò 38

Cestistica Ostuni 32

NP Ceglie 2001 30

Tamma Angel Manfredonia 24

Action Now Monopoli 24

Basket Francavilla 22

Sunshine Vieste 22

Libertas Altamura 22

Talos Ruvo di Puglia 20

Olimpica Cerignola 20

Mola New Basket 20

Diamond Foggia 20

Valentino Castellaneta 16

Valle D’Itria Bk Martina 12

Adria Bari 2

 

Stay tuned & PASSIONE ANGEL

 

Area Comunicazione

Basket Angel Manfredonia

Articolo presente in:
Basket · News · Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
 
 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com