Mercoledì 23 Ottobre 2019
Crimini Ambientali (728x90)

Il Manfredonia c5 vola in finale Play off per la serie A2

2 0

Sabato, 11 maggio è stata una data che il Manfredonia c5 non scorderà tanto facilmente. Non solo per l’accesso storico alla finale play off, ma per come i ragazzi e tutto il gruppo ha affrontato ed interpretato il match di una semifinale per la serie A2. Una modalità “Manfredoniac5-Monsignori” che ha esaltato i calciatori in campo, lo staff e che ha avvicinato tanti sostenitori che hanno accompagnato la squadra al “PalaPoli” di Molfetta. All’atteggiamento battagliero e mai arrendevole, contro chiunque, di chi viene scelto per indossare la maglia biancoceleste, il mister perugino, quest’anno, ha saputo aggiungere una acuta attenzione tattica e tanta razionalità nella scelta del quintetto da tenere in campo. A Molfetta la nuova modalità è stata fondamentale per battere un avversario superiore per esperienza e abitudine a gare così importanti. Le memorabili parate del nuovo “portierone”, Mirko Lupinella, la capacità di rintuzzare gli attacchi, anche fisici, dei locali, e le pronte ed incisive ripartenze hanno mantenuto il risultato sulla parità nei tempi regolamentari. Nei supplementari la miglior amministrazione dei quintetti da parte di mister Monsignori ha dato più freschezza e lucidità a Sperendio  &c. Lo “scacco matto”, il 2 a 3, del passaggio alla finale, lo hanno servito Michele Murgo e Alberto Lancetti a confermare la teoria che al Manfredonia c5 sono tutti titolari. Adesso, dopo aver parcheggiato, per qualche giorno la sbornia per l’importante affermazione, si deve completare l’opera e domare, nella doppia sfida, anche il forte LausDomini di Marigliano, Napoli. La prima sarà fuori casa, la seconda, il 25 maggio, al PalaScaloria. Manfredonia chiede la vittoria finale. La serie A2.

Antonio Baldassarre

Redazione R.
Articolo presente in:
Calcio a 5 · News · Sport

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php